LECCE – Falco incanta Torino, Mancosu ci mette il carico da 11: le pagelle giallorosse

Il furetto di Pulsano è il migliore in campo. A un'incollatura Lucioni, Majer e Mancosu, autore del gol vittoria. Bene Farias e Babacar

Foto: Filippo Falco

TORINO-LECCE, le pagelle

Gabriel voto 6,5: obiettivamente nella prima frazione non viene quasi mai chiamato in causa, ma nella ripresa e nel momento decisivo del  risponde presente su Belotti prima e su Verdi poi con una parata di puro istinto ma dal peso specifico notevole.

Rispoli voto 6: buona spinta nel primo tempo dove si fa notare anche con qualche buon traversone, nella ripresa abbassa il baricentro provando a tenere botta alle sortite granata. Rischia grosso nel finale, quando abbraccia un po’ troppo affettuosamente Belotti facendo trattenere il fiato all’intero popolo giallorosso.

Lucioni voto 7: gioca per tutta la gara con un ammonizione sul groppone, ma oggi il capitano giallorosso ha deciso di presentarsi in versione ministro. Sempre attento e concentrato nelle letture, comanda la linea con grande carisma ed esperienza, annullando per buona parte del match un cliente scomodo come il gallo Belotti.

Rossettini voto 6,5: anche lui come il compagno di reparto ha il peso del giallo addosso ma lo gestisce abbastanza bene. Dopo qualche sbavatura iniziale cresce con il passare dei minuti e nel finale si rende protagonista di un’ottima chiusura su Zaza evitando guai peggiori.

Calderoni voto 6,5: dalle sue parti si aggira un cliente scomodo come Lorenzo De Silvestri, ma lui risulta perfetto e puntuale in fase difensiva; nella seconda frazione dà vita a qualche buona sortita, una delle quali propizia il gol del definitivo 1-2.

Tachtsidis voto 6: più spada che fioretto. Perde qualche tempo di gioco, non sempre preciso nelle uscite, compensa però con una gara abbastanza tattica. Sull’1-1 ha una buona chance, ma spara alto.

Majer voto 7: prima frazione di assoluto spessore, fatta di qualità ma anche tanta quantità; propizia il vantaggio di Farias con una splendida giocata che illumina la scena.

(Dall’81’) Shakhov voto 6: entra nel finale e si rende utile alla causa.

Tabanelli voto 6: Liverani lo preferisce a Petriccione, lui fa valere tutta la sua fisicità con una prestazione meticolosa e molto attenta dal punto di vista tattico; nel finale si concede qualche buona sgroppata.

Falco voto 7,5: altra prestazione maiuscola quella del furetto di Pulsano, che incanta la platea con giocate d’alta scuola; ogni qualvolta tocca la sfera si ha la sensazione che qualcosa può succedere, come in occasione del momentaneo 0-1, quando lascia sul posto l’avversario prima del comodo tap-in di Farias; nel finale fa rifiatare i suoi facendo ammattire la retroguardia avversaria con numeri che lo rendono quasi imprendibile.

Lapadula voto 6: sempre molto generoso e predisposto al sacrificio; lotta e corre su ogni pallone tenendo sempre in apprensione la retroguardia di casa.

(Dal 63′) Babacar voto 6,5: entra e fa subito sentire il suo peso offensivo con tante buone giocate che tengono sempre in apprensione la difesa del Toro, utili anche a far respirare i compagni. Un super intervento di Sirigu gli nega la gioia del gol all’esordio.

Farias 6,5: la condizione fisica non è delle migliori, ma la qualità c’è e si vede. Va a corrente alternata, ma quando si accende risulta sempre positivo, sbloccando la gara con una bella rasoiata che non lascia scampo a Sirigu.

(Dal 63′) Mancosu voto 7: il primo successo stagionale porta la firma del capitano, bravo a trasformare in oro un’insidiosa respinta su conclusione di Calderoni; nel finale gioca una gara di quantità e sacrificio aiutando spesso i suoi compagni in fase difensiva.

Liverani voto 7,5: una prima frazione molto attenta e un po’ contratta almeno fino al gol del vantaggio, a cui fa seguito un  secondo tempo maiuscolo e di grande personalità anche che per via di un doppio cambio che svolta il match, facendo completamente perdere le misure al Toro, che non riesce più a trovare le giuste contromosse. Un segnale chiaro quello che il tecnico romano ha voluto lanciare alla squadra, un segnale che è significato primo successo stagionale.

TORINO: Sirigu 6, Izzo 6,5, Didji 5, Bonifazi 6, De Silvestri 5,5, Rincon 5, Baselli 5, Meite 5,5, Ayina 4,5, Berenguer 5, Belotti 6, Zaza 5,5, Verdi 6, Laxalt 5,5. All. Mazzarri 5,5.

Davide BOELLIS
Diplomato presso il Liceo Socio Psico Pedagocico. Praticante giornalista pubblicista. Nel 2012 partecipa alla quarta edizione di "Giornalista per un giorno - Sergio Vantaggiato". Nell'aprile 2012 inizia a collaborare con la testata colpoditaccoweb.it. Dal settembre 2012 passa nella squadra di SalentoSport.

Articoli Correlati