Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

foto: R. D'Aversa
ph: Coribello/SS

LECCE – D’Aversa trova delle cose da salvare: “Sconfitti da un tiro deviato, i ragazzi hanno fatto la prestazione”

Nell’infuocato post-partita, Roberto D’Aversa, dopo essersi scusato per la testata data ad Henry, in conferenza stampa ha parlato dell’ennesima prova negativa della sua squadra, trovando, però, non si sa come, delle cose da salvare.

“Il Verona è stato più affamato nella prima parte di gara, è una squadra molto fisica e prima in A per i duelli aerei vinti. Avremmo dovuto velocizzare le giocate sugli esterni, dobbiamo migliorare nella precisione. Abbiamo avuto occasioni, come quella di Banda a inizio partita. I ragazzi hanno fatto la prestazione: nei primi 15 minuti siamo stati un po’ contratti, mettendo la partita sui loro binari. Nei 90 minuti, analizzando tutta la partita, vien fuori che siamo usciti sconfitti con un tiro deviato, creando diverse occasioni per far gol e non riuscendoci. La contestazione della Curva? Non posso entrare nella mente dei tifosi, abbiamo perso uno scontro diretto in casa e sono l’allenatore, loro sono liberi di fare ciò che ritengono più opportuno. Errori nella gestione della palla? Dovuti anche al vento. La sostituzione di Gallo? Dorgu, sotto l’aspetto della qualità, ha dimostrato di essere un giocatore determinato, era entrato Sansone, che preferisce accentrarsi, e ho preferito mettere dentro un giocatore fresco che potesse dare un contributo maggiore. Le due punte hanno portato a uno sviluppo meno fluido dell’azione, rispetto al 4-3-3, ma, indipendentemente da questo, la partita va analizzata in maniera equilibrata. Sabato prossimo abbiamo già la possibilità di affrontare un’altra partita importante“.