LA CRONACA – Tris del Brescia ad un Lecce troppo brutto per essere vero

Vittoria più che meritata per la squadra di Corini che sovrasta i giallorossi per tutta la gara. Squadra molle, con tante assenze, ma anche protagonista di tanti errori tecnici

brescia-stadio-rigamonti

Pesante ko esterno per il Lecce che, in una delle sfide più importanti della stagione, si sgretola sotto i colpi di un Brescia cinico e spietato, già in doppio vantaggio dopo la prima frazione, sfruttando delle gravi ingenuità dei giallorossi.

Liverani si affida al solito 4-3-1-2 con Dell’Orco confermato al centro della difesa, Tabanelli al posto di Petriccione e La Mantia al fianco di Lapadula. Ancora panchina per Farias e Falco. Corini risponde con lo stesso spartito tattico, con Romulo a sostegno del tandem Balotelli-Torregrossa, al centro della difesa, Mangraviti sostituisce l’assente Cistana.

Nonostante un avvio pimpante da parte del Lecce, il primo sussulto è di marca bresciana e arriva al 7′, quando Torregrossa imbuca per Romulo che da ottima posizione si vede sbattere la porta in faccia da un provvidenziale intervento di Gabriel; al minuto 11 è Tonali a provarci direttamente su calcio di punizione, ma Gabriel è ancora attento e blocca. Il Lecce non riesce a trovare le giuste contromosse e nonostante un ritmo non elevatissimo il Brescia appare nettamente più in palla ed i partita. A metà del tempo Balotelli prova a pescare il jolly con un piazzato dal limite che l’estremo difensore giallorosso controlla però comodamente. Il primo squillo ospite arriva poco dopo la mezz’ora con una sventola di Calderoni dalla lunga distanza, Alfonso respinge come può, la sfera arriva a La Mantia che apparecchia per Lapadula, la cui spettacolare rovesciata termina la sua corsa sul fondo. Un minuto più tardi il Brescia passa: cross dalla trequarti destra di Sabelli, sponda di Torregrossa per l’accorrente Spalek che in spaccata rimette dentro per Chancellor che da pochi centimetri appoggia comodamente in rete con la coscia portando in vantaggio i padroni di casa. Giallorossi travolti.

Il Lecce non riesce a reagire il Brescia tiene meglio il campo e poco prima della fine del tempo arriva il raddoppio che taglia le gambe ai giallorossi. Sugli  sviluppi di una punizione battuta velocemente Tonali prova a pescare Sabelli con un lancio apparentemente innocuo, Calderoni si ferma, Gabriel esce in maniera sconsiderata con il terzino bresciano che con una bella giocata tiene il pallone in campo regalando a Torregrossa un comodo tap-in che vale il raddoppio.

Ad inizio ripresa Liverani lascia negli spogliatoi un impalpabile Shakhov buttando nella mischia Falco, ma la musica non cambia, con il Lecce che continua a dimostrare grosse carenze soprattutto in fase di costruzione. Petriccione manca, e si sente. Al 54′ bella ripartenza delle rondinelle, la palla arriva tra i piedi di Balotelli che scarica una violenta conclusione da fuori andando ad un passo dal tris; due minuti più è ancora il 45 di casa a provarci con una zampata al volo senza però riuscire a mettere la giusta potenza. Al minuto 61 Spalek chiude virtualmente la contesa. Ancora un bel contropiede degli uomini di Corini, Torregrossa apre per Bisoli che solo davanti a Gabriel appoggia per lo slovacco, che ancora a porta sguarnita firma il suo primo centro stagionale. Tutto sin troppo facile per i bresciani.

Liverani tenta il tutto per tutto, richiamando Majer (che esce per una bruttissima distorsione alla caviglia) e inserendo Farias. Al 70′ Falco spaventa il Rigamonti con una punizione che termina al lato di un soffio. Un minuto dopo è prima La Mantia a sfiorare il gol, ma solo davanti ad Alfonso, si lascia ipnotizzare dall’estremo difensore di casa e poi il neo entrato Babacar che da ottima posizione calcia debolmente.

La triplice occasione nel giro di pochi minuti non scuote Falco e compagni, che nel finale rischiano di subire il poker, con Gabriel che evita guai peggiori, opponendosi su Romulo prima e su Spalek poi. Ed è ancora il centrocampista ex Verona e Lazio ad andare ad un passo dal 4-0 in pieno recupero, con un diagonale che sfiora il palo.

Dopo 3 minuti di recupero termina la gara con il Brescia che fa suo un pesantissimo scontro diretto. Domenica nell’ultima apparizione del 2019, il Lecce ospiterà il Bologna, per cercare di chiudere l’anno nel migliore dei modi.

IL TABELLINO DI BRESCIA-LECCE

Davide BOELLIS
Diplomato presso il Liceo Socio Psico Pedagocico. Praticante giornalista pubblicista. Nel 2012 partecipa alla quarta edizione di "Giornalista per un giorno - Sergio Vantaggiato". Nell'aprile 2012 inizia a collaborare con la testata colpoditaccoweb.it. Dal settembre 2012 passa nella squadra di SalentoSport.

Articoli Correlati

  • LECCE – Corini: “Felice ed orgoglioso della prova dei ragazzi. Mancato il guizzo per vincerla”

    Tutto sommato è un mister Eugenio Corini soddisfatto quello che analizza il pari interno contro il Pordenone. Queste le parole ex Brescia al termine dell’esordio stagionale. BUONA PRESTAZIONE – “È stata una prestazione buona. Nei primi 15 minuti eravamo troppo nervosi e questo ha consentito al Pordenone  di essere pericoloso. Piano piano però la squadra…

  • listkowski-marcin-lecce-pordenone-260920-ss-cori LECCE – Listkowski prova subito a lasciare il segno, Mancosu e Petriccione sottotono: le pagelle del pari interno con il Pordenone

    LE PAGELLE DI LECCE PORDENONE Gabriel voto 6,5: provvidenziale su Ciurria in avvio di gara, attento e ben posizionato sulla conclusione di Mallamo nella ripresa. Per il resto si conferma estremo difensore dalla grande affidabilità, ricominciando la nuova stagione da dove aveva interrotto quella passata. Calderoni voto 5,5: spesso dalle sue parti tende ad allargarsi…

  • LA CRONACA – Lecce, esordio a velocità ridotta. Con il Pordenone giusto pari a reti bianche

    Si approccia con uno 0-0 non particolarmente entusiasmante il Lecce al nuovo campionato, bloccato dal Pordenone che non ha rubato nulla. Gambe pesanti ed idee confuse per i ragazzi di Corini, che alla lunga sono entrati in gara ma non facendo nulla di straordinario per vincerla. La classifica dei salentini si muove così con un punto. Scelte…

  • lecce-via-del-mare-stadio-180819-ss LIVE! LECCE-PORDENONE, il tabellino

    LIVE! LECCE-PORDENONE, il tabellino Lecce, stadio “Via del Mare” sabato 26 settembre 2020, ore 14 Serie B 2020/21  – giornata n. 1 LECCE-PORDENONE 0-0  RETI: – — FINALE — LECCE (4-3-3): Gabriel – Zuta, Lucioni, Meccariello, Calderoni – Henderson, Majer, Petriccione – Mancosu (85′ Adjapong), Coda (72′ Dubickas), Listkowski. A disp. Bleve, Milli, Rossettini, Pierno, Gallo,…

  • serie-b-generica SERIE B – Risultati 1ª giornata, classifica e prossimo turno

    SERIE B – Risultati 1ª giornata, classifica e prossimo turno — RICARICARE LA PAGINA PER GLI AGGIORNAMENTI —  PROSSIMO TURNO (Serie B – giornata n. 2) sab. 03/10 h 14.15: Chievo-Salernitana; h 16.15: Ascoli-Lecce, Empoli-Monza, LR Vicenza-Pordenone, Reggina-Pescara, Spal-Cosenza, Venezia-Frosinone, V. Entella-Reggiana; dom. 04/10 h 15: Pisa-Cremonese; h 21: Cittadella-Brescia – (in collaborazione con calciowebpuglia.it)