Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

foto: G. Strefezza
ph: Coribello/SS

LECCE – La classifica del rendimento secondo le nostre pagelle: Strefezza MVP per distacco, in 16 sopra la sufficienza

I numeri certificano la grande stagione del Lecce anche come prestazioni individuali. Sono 16 i calciatori della rosa che hanno varcato la soglia della sufficienza. Diciassette, considerando anche mister Marco Baroni (6,29).

Questo è quanto emerge dal calcolo delle medie delle pagelle da noi assegnate durante la corrente stagione sportiva, partita dopo partita.

Come criteri, abbiamo scelto di conteggiare solamente i calciatori che hanno accumulato almeno un terzo delle presenze da quando sono stati ufficialmente inseriti in rosa (12 su 38, per difetto, per chi faceva parte della rosa già dall’estate 2021sei su 19, sempre per difetto, per chi vi è approdato durante il mercato invernale).

La nostra statistica assegna la palma del migliore, per rendimento, a Gabriel Strefezza, che ha riportato una media voto di 6,67; così come lo scorso anno, al secondo posto si piazza Morten Hjulmand (6,46); completa il podio, capitan Fabio Lucioni (6,38). L’anno scorso il podio fu questo: Rodriguez 6,33, Hjulmand 6,30, Coda 6,22.

Sopra la linea della sufficienza, alcuni abbondantemente, in ordine di voto: Massimo Coda (6,30), Kastriot Dermaku (6,27), Francesco Di Mariano (6,23), Valentin Gendrey (6,19), Gabriel (6,11), Paolo Faragò (6,10). Poco oltre la soglia del 6: Alessandro Tuia (6,08), Zan Majer (6,07), Alexis Blin (6,06), Arturo Calabresi (6,04), Antonino Gallo (6,02). Media del 6 puro per John Bjorkengren e Pablo Rodriguez.

Tra le dolenti note, se così si possono definire dopo un campionato stravinto, ci sono: Marcin Listkowski (5,93), Antonio Barreca (5,88), Mario Gargiulo (5,85), Thorir Helgason (5,74), Antonino Ragusa (5,73), Lorenco Simic (5,70).

Non classificati, per lo scarso minutaggio: Alessandro Plizzari (5,67), Marco Bleve (6,20), Raul Asencio (5,60).