Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

CALCIOMERCATO – Rosati in orbita Sampdoria. Rischio buste per Munari e Cacia

Niente si muove in casa Lecce, almeno apparentemente. E’ atteso, comunque, per questa settimana l’annuncio ufficiale su chi sarà il nuovo tecnico per la prossima stagione. Oltre a Ficcadenti e Marino, al diesse Osti piace Mandorlini, reduce da un campionato esaltante alla guida dell’Hellas Verona, vicinissimo ormai alla promozione in serie B.

Si sta pensando anche a Novellino e a Di Francesco, ma entrambi sono ancora sotto contratto rispettivamente con Livorno e Pescara. Piste queste, dunque, tutte appetibili, compresa quella di Cristiano Bergodi (già a Lecce come vice Gregucci nel 2005, che sembra piacere molto alla famiglia Semeraro).

Nel frattempo, Giulio Donati sembra sempre più vicino a una riconferma in giallorosso. Il club di Via Templari per avere il terzino destro di Pietrasanta, potrebbe far valere con l’Inter l’accordo sul prestito biennale della scorsa estate.

L’algerino Mesbah piace al Palermo, ma il Parma cerca di stringere i tempi per “accaparrarsi” le prestazioni dell’esterno giallorosso. Mercoledì, a Milano, è in programma un incontro tra i vertici della società gialloblù e il procuratore del calciatore, Alessandro Lucci.

Rosati, è ancora conteso da Napoli e Sampdoria. Come risaputo, i partenopei hanno da tempo messo gli occhi sul portiere romano, come confermato dallo stesso Osti, ma sul quasi 28enne estremo difensore giallorosso è piombata anche la Sampdoria. Il Napoli, che ora sembra più vicino al portiere Coppola, sarebbe pronto, però, a offrire al Lecce il difensore Fabiano Santacroce, che piace molto al nuovo direttore sportivo del Lecce: “Il ragazzo mi piace molto” ha ammesso Osti.

Daniele Cacia, a metà tra Lecce e Piacenza, dopo una stagione esaltante con i biancorossi con 17 gol messi a segno, chiusa, però, con la retrocessione in Prima Divisione lascerà sicuramente la squadra di Madonna.

Le richieste non mancano per il calabrese. In calo la Sampdoria, in rialzo il Torino, non si esclude Catania. Difficile un ritorno nel Salento per il bomber di Catanzaro, piazza non gradita al giocatore.

Entro il 24 giugno, inoltre, andranno risolte anche le situazioni delle comproprietà con il Palermo di Munari e Mazzotta, con il Vicenza per Brivio e Baclet, con il Piacenza per Cacia e con il Genoa per Esposito.