Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Baroni: “Tre punti fondamentali contro una squadra pericolosa. Ci abbiamo messo il piglio per vincere

Altro successo dopo quello colto col Pordenone e la bella prova di Roma. Marco Baroni porta a casa l’intera posta proprio al 91′, ma, alla fine, la fortuna ha aiutato gli audaci e oggi, senza dubbio, è stato il suo Lecce a cercare di più il bottino pieno. Il post gara con la Cremonese.

“Mi è piaciuta la gara contro una squadra pericolosa, nonostante le assenze. Ma non ci dobbiamo mai accontentare, dobbiamo continuare a spingere. Servivano testa, gambe e voglia e la prestazione mi è piaciuta, sebbene, nel primo tempo, abbiamo avuto più difficoltà col vento contro. Ho aspettato a fare i cambi, pensavo di mettere dentro due punte ma non volevo stravolgere l’impianto di squadra. Chi è entrato ha fatto bene. Contento della prestazione di Coda, aveva bisogno di rientrare e ha fatto quasi tutta la partita senza problemi fisici. Bene anche Calabresi. Mi accusavano di aspettare troppo per cambiare ma adesso ci vogliono giocatori pronti, tutti possono dare una mano e oggi lo hanno fatto. Di fronte avevamo una squadra che aveva vinto le ultime quattro. Noi andiamo sempre in campo per vincere. Avevo detto che col Pordenone sarebbe stata dura e poi oggi hanno vinto col Perugia. Con la Roma abbiamo speso energie fisiche e mentali. I tre punti? Sono fondamentali come tutti quelli che arrivano, il pari poteva essere una conseguenza ma noi ci abbiamo messo il piglio per andare a vincere. Listkowski? Ha delle qualità e ci serve. Non è in forma ma ha capito cosa deve fare. Spesso si accentrava quando non doveva, il 4-3-3 ha i suoi principi, le catene sono fondamentali e deve imparare a muoversi anche a sinistra. Alla squadra cerco di non far pensare ai risultati degli altri. È importante come si cresce e come si fanno delle prestazioni importanti, solo così potremo essere ambiziosi“.

(foto: M. Baroni, ph Coribello/SalentoSport)