Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Baroni, sono tre i calciatori giallorossi già allenati in passato dal tecnico fiorentino

Tra i componenti dell’attuale rosa del Lecce, sono tre i calciatori già allenati dal neo tecnico giallorosso, Marco Baroni, in passato.

Massimo Coda è stato in forza alla Cremonese nella stagione 2010-11, nella quale Baroni guidò la squadra da giugno al 25 ottobre 2010, utilizzando il centravanti di Cava de’ Tirreni nei due match di Coppa Italia contro Atletico Roma e Livorno e, in campionato (Prima Divisione), nelle prime dieci giornate sino al suo esonero, avvenuto dopo la sconfitta con la Reggiana (24 ottobre). Coda, in quel periodo, segnò solo un gol, nella prima giornata contro il Gubbio.

Nel 2016-17, il tecnico fiorentino passò ad allenare il Benevento in Serie B. In quella rosa, il capitano era Fabio Lucioni, autore di un’annata straordinaria (41 presenze e tre gol), conclusa con la vittoria dei playoff in finale contro il Carpi. In quella squadra giocava anche Filippo Falco (35 presenze, sei gol).

Molto più problematica la stagione successiva in Serie A per Baroni, che fu esonerato alla nona giornata (23 ottobre 2017) dopo aver raccolto zero punti contro Sampdoria, Bologna, Torino, Napoli, Roma, Crotone, Inter, Verona e Fiorentina. C’era ancora Lucioni, che giocò solo le prime cinque gare, poi fu squalificato per doping, essendo stato trovato positivo ad una sostanza (Clostebol, contenuto in uno spray cicatrizzante) per la quale l’allora medico del Benevento si assunse tutte le responsabilità. Il difensore, poi, in quella stagione, giocò solo altre tre partite. Sempre nel 2017-18, Baroni si incrociò, nuovamente, con Massimo Coda, sino al momento del suo esonero, mettendolo in campo, da titolare, nelle prime sei giornate.

Nel 2018-19, Baroni subentrò, a dicembre, sulla panchina del Frosinone in sostituzione di Moreno Longo, campionato di Serie A. Fu in panchina sino a fine stagione, ma non riuscì a evitare la retrocessione in B. In quella rosa c’era anche Luca Paganini, reduce da un grave infortunio al ginocchio. Baroni lo fece esordire a febbraio contro la Juventus, per poi utilizzarlo quasi sempre da titolare sino a fine torneo.

(foto: M. Baroni, ph Coribello-SalentoSport)