Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Baroni: “Mi è piaciuta la prestazione. Cittadella bravo a capitalizzare il massimo col minimo sforzo”

L’analisi di mister Marco Baroni nel post Lecce-Cittadella.

“Mi è piaciuta la prestazione e ho fatto i complimenti ai ragazzi. Non siamo stati fortunati, a partire dal gol preso dopo 30 secondi, poi la traversa di Strefezza e l’errore di Listkowski. All’arbitro avevo solo fatto presente che ieri in Cremonese-Vicenza c’erano stati ben dieci minuti di recupero. Il calciatore del Cittadella è stato fermo per un minuto. Queste partite sono così, Kastrati ha salvato un gol su Coda, potevamo rimettere in piedi il risultato. Non ci hanno sorriso gli episodi ma ci abbiamo creduto sino alla fine. Abbiamo riaperto tardi la gara poi ci sono state clamorose occasioni. Sono giornate in cui non gira bene ma ho visto una squadra viva e volenterosa per riprendere la gara. Loro ci hanno messo pressione, è stata una partita sporca e spezzettata. Loro hanno raccolto il massimo col minimo sforzo. Capita che può succedere, tutti sapevamo l’importanza di un risultato oggi. La squadra lo ha cercato contro il Cittadella che si è rafforzato negli episodi che hanno dato spinta e aggressività. Ciò ci ha tolto qualcosa, ho visto i numeri abbiamo avuto 39 ingressi in area e 7 occasioni. Abbiamo avuto un buon volume, ma loro sono stati compatti e aggressivi: ripartivano sempre. Peccato per gli episodi perché abbiamo gestito le loro ripartenze. Sbagliamo le partite in cui partiamo da primi? A volte si concatenano episodi. Sapevamo la loro strategia sulla verticalizzazione del primo gol, era la loro azione principale. Appena abbiamo rimesso in discussione il risultato ci sono state tante occasioni. Oggi con un po’ di fortuna non la perdi, con un sfortuna invece resti a secco. Il Lecce non sa vincere partite sporche perché non abbiamo giocatori da gara sporca. Bisogna avere rispetto per Coda, sempre pressato e autore di un gran lavoro oggi oltre al gol e l’occasione negata da Kastrati. Poteva essere il 2-2. C’è anche l’avversario, non giochiamo da soli. Il Cittadella fa punti fuori casa da ottobre, è andato a rompere a chiunque. Giocano insieme da tanto tempo con gli stessi principi, palle in verticale e si sanno chiudere bene. Danno noia, arrivano sempre in fondo. Sono rognosi e noi non siamo stati fortunati negli episodi”.

(foto: M. Baroni, ph Coribello/SalentoSport)