LECCE – Il vp Adamo a ‘FIGiLo’: “L’obiettivo è strutturarci in Serie A”. Jacopo Volpi (Rai) elogia Liverani e la squadra

Si è parlato di calcio, economia, marketing, ricadute sociali e di media nel convegno organizzato stamattina nell'ambito di FiGiLo, il Festival del Giornalismo Locale, in corso di svolgimento a Gallipoli

adamo-alessandro-volpi-jacopo-figilo-240120-ss

Foto: Adamo e Volpi durante il convegno odierno a FIGiLo (@SalentoSport)

Si è parlato di calcio, di ricadute sociali e di informazione nel convegno mattutino odierno di FIGiLo, il Festival dell’Informazione Giornalistica Locale in corso di svolgimento, sino a domani, a Gallipoli, organizzato organizzato da Caroli Hotels e da Piazzasalento, con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti della Puglia, della Provincia di Lecce e del Comune di Gallipoli, di Anso e del Centro di Documentazione Giornalistica.

Tra gli ospiti di oggi del Bellavista Club di Gallipoli, c’erano anche il giornalista Rai Jacopo Volpi e il vice presidente dell’Us Lecce, Alessandro Adamo.

In chiusura d’intervento, Volpi ha parlato del Lecce e, con affetto, del suo allenatore Fabio Liverani: “Il Lecce – ha detto – è una squadra strutturata come una grande della Serie A, anche se è una provinciale. Ha avuto e sta avendo una grossa risposta dal marketing ed ha un grande allenatore, che è un amico, come Liverani, che pratica un grande calcio pur non avendo undici giocatori da Serie A e pur commettendo qualche errore che gli va perdonato. Sta avendo risultati importanti e lo ha fatto vedere, soprattutto nella prima parte del girone d’andata, quando, con una preparazione mirata ad entrare subito in forma, ha messo in difficoltà molte squadre. Il Salento? Era una delle poche zone che non avevo ancora visitato e ci ritornerò perché è bellissimo“.

Il vice presidente Adamo ha parlato della funzione sociale che svolge il Lecce per il territorio salentino: “Il calcio ha una importante funzione sociale ed è una valvola di sfogo per il territorio. Se la squadra ha successo, tutta l’economia locale ne risente. Il nostro obiettivo per quest’anno è ovviamente di mantenere la categoria e di strutturarci nella massima serie. È innegabile che nel passaggio in Serie A gli introiti siano stati di gran lunga maggiori rispetto alla promozione dalla C alla B, ma, bisogna precisare, che a introiti maggiori sono corrisposti investimenti proporzionali, come quelli sulla squadra e sullo stadio. Le maggiori risorse rimangono nel club quando si è un po’ più radicati in Serie A ed è questo il nostro obiettivo. La campagna acquisti invernale è mirata a questa finalità. Questo è un anno fondamentale per la stabilità della nostra società, in Serie A è tutto un altro mondo rispetto alla Serie B e le risorse sono distribuite in maniera inadeguata tra chi è nella parte sinistra e chi è nella parte destra della classifica. Qualora, sfortunatamente, non dovessimo farcela, si ripartirà con basi solide verso una nuova risalita”.

Sono intervenuti anche il prof. Giuseppe Attanasi, docente all’Università di Nizza, che ha presentato uno studio che illustra, tra le altre cose, il variare del numero degli abbonati rispetto alla categoria di appartenenza della squadra e le grandi ricadute sociali ed economiche che comporta avere una squadra in Serie A; Bruno Conte, giornalista di Telenorba e Corriere Salentino, che ha parlato dello stato di salute dei vari tipi di media, tv, carta stampata, radio, web, e ha illustrato come, nel corso dei decenni, sia cambiata e si sia evoluta la linea di marketing dell’Us Lecce, partendo dai tempi di Iurlano, passando per la gestione Semeraro, sino ad arrivare a quella studiata dall’attuale società con lancio del marchio M908, unica società sportiva con una linea di abbigliamento tecnico fatta in casa. L’incontro è stato moderato da Adelmo Gaetani, già consigliere nazionale dell’Ordine dei Giornalisti. Non sono mancati i saluti di Riccardo Cucchi, storico radiocronista di Tutto il Calcio Minuto per Minuto, intervenuto telefonicamente.

FIGiLo si chiuderà domani con due incontri: alle 9 si partirà con “La deontologia dei giornalisti e il giornalismo locale – www.dirittodellinformazione.it il portale contro le fake news”, relatori Ruben Razzante, docente di Diritto dell’Informazione all’Università Cattolica di Milano e alla Lumsa di Roma; Giacomo Susca, vice caporedattore centrale de “Il Giornale”; alle 11 si parlerà di “Forum sul Giornalismo Locale” con Giovanni Mancinone (Castelnuovo Oggi e Ausonia Informa), Giuseppe Vernaleone (Telerama News), Vincenzo Cifarelli (consigliere Anso), Fabrizio Martinelli (Il Chimico Professionista), Vincenzo Paticchio (Portalecce), don Antonio Murrone (Uff. Comunicazioni sociali Diocesi di Lecce), Andrea Giagnorio e Malvina Bonali (Piazza Grande). Modera l’incontro il direttore di Piazzasalento, Fernando D’Aprile.

Marco MONTAGNA
Giornalista pubblicista dal 2012, fondatore e direttore responsabile di SalentoSport, collaboratore di Tuttomercatoweb dal 2009, corrispondente per Piazzasalento dai Comuni di Melissano, Racale e Alliste dal 2011 al 2017, collaboratore per la redazione sportiva del Nuovo Quotidiano di Puglia dal 2015.

Articoli Correlati