Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

[ESCLUSIVA SS] – Aldo Biscardi: “Il momento calcistico italiano è negativo. Lecce? Se Cosmi ci fosse stato dall’inizio…”

È Aldo Biscardi il protagonista dell'intervista esclusiva di SalentoSport.net. Il mattatore del più famoso processo d'Italia commenta per noi il difficile momento del calcio italiano, anche fuori dal campo, senza lasciarsi sfuggire l'occasione di ricordare la sua battaglia trentennale per l'uso della moviola in campo. Con uno sguardo alla nazionale, il giornalista nato nel 1930, esalta anche il lavoro di Cosmi a Lecce, lasciando spazio a qualche rammarico…

In Europa l'unica squadra che rappresenterà l'Italia sarà il Milan, che – come appena appreso dai sorteggi – dovrà affrontare il Barcellona nei quarti di finale di Champions. Che momento vive il calcio italiano?
"Vive un momento negativo perché abbiamo solo una squadra a rappresentarci in Europa. Inoltre il Milan ha trovato un avversario forte, forse la più forte di quelle che si sono qualificate insieme al Real Madrid. Ma il Milan è forte, può fare una grande partita e non è detto che lasci la coppa".

""Anche al di fuori del rettangolo verde – si veda lo scandalo scommesse – non viviamo un gran momento…
"Sì, viviamo proprio un brutto momento e il livello non esaltante delle squadre è il male minore. Inoltre c'è da sottolineare che nemmeno il momento degli arbitri è buono, i direttori di gara, infatti, con i loro errori hanno rovinato questo campionato rendendolo più brutto. E non c'è nessuna fonte d'informazione che si batta per la moviola in campo, una mia campagna da oltre trent'anni".

E sulla Nazionale, invece, qual è il suo giudizio?
"Bisogna vederla all'opera negli Europei. Certo, secondo me, rispecchia un po' la situazione del campionato italiano e non è accompagnata dai migliori auspici. Però credo che agli Europei faremo la nostra figura".

Torniamo al campionato: chi vince lo scudetto e chi retrocede per Aldo Biscardi?
"Non so chi retrocede: io faccio il processo e non le previsioni – ride, ndr -. Per la vittoria credo che il Milan ce la possa fare. Ha una squadra forte, compatta ed ha già un buon vantaggio".

""Il Lecce, che ha cambiato volto dall'arrivo di Cosmi che impressione le ha fatto?
"Se Cosmi fosse stato alla guida del Lecce dalla prima giornata, i giallorossi non sarebbero coinvolti nel discorso salvezza. Dico addirittura che il Lecce sarebbe al centro della classifica in una posizione tranquilla. Cosmi ha fatto disputare ai suoi ragazzi tante buone gare, rilanciando la squadra. Adesso paga un po' il pessimo avvio di stagione".

Ma secondo lei si può salvare?
"È un'impresa ardua, ma sì, ce la può fare. Cosmi ha tutte le caratteristiche per salvare la squadra: ha grinta, non si arrende mai, carica i suoi giocatori e li fa giocare bene".

Faccia un eccezione riguardo alla previsioni: un pronostico secco per Lecce-Palermo.
"Vince il Lecce: 1 fisso".