Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

SERIE D – Nardò-Casarano, finale al cardiopalma. Ma è solo 0-0

Tra i due litiganti il segno “x” gode. Il derby tra Nardò e Casarano termina a reti bianche. Lo spettacolo, per larghi tratti, rimane solo sugli spalti. In un Giovanni Paolo II gremito e festante le squadre si annullano a vicenda.

Per l'occasione Maiuri rispolvera Malagnino sulla corsia sinistra di centrocampo con Puccinelli dalla parte opposta. In prima linea Montaldi con Majella. Undici tipo per i rossazzurri di Caracciolo con Leopizzi che si riprende il posto tra i pali. Solo panchina per Da Silva.

La prima parvenza di emozione la regala Irace con un sinistro che si spegne sul fondo. Stessa sorte per De Giorgi quando siamo già alla mezzora. Poi è Montaldi, al 34', a farsi murare da un attento Leopizzi. Il match rimane imbrigliato a centrocampo, le occasioni da goal scarseggiano. Sul finire del tempo sono gli ospiti a sembrare più determinati: Sorrentino chiude su Calabro ma l'arbitro ferma tutto per un fallo dello stesso difensore rossazzurro su Iennaco. Poi allo scadere è Terracciano a sventare un velenoso cross di Cenciarelli.

Nella ripresa botta e risposta tra i due tecnici: Palmisano rileva Malagnino tra i granata; dall'altra parte Caracciolo si gioca la carta Da Silva al posto di uno spento Mignogna. I cambi servono a poco: i ritmi rimangono sottotono. Il finale è però rovente. All'83' il Toro va a segno: Majella trova la zampata vincente, ma l'arbitro annulla per fuorigioco. Le immagini non chiariscono sulla posizione dell'attaccante campano. Pochi minuti dopo Leopizzi ha un riflesso straordinario sul colpo di testa di Pereyra, da poco subentrato al posto di un opaco Montaldi. Dal corner successivo l'argentino ci riprova, i rossazzurri si salvano. Dopo il pericolo scampato il Casarano tira un sospiro di sollievo e prova a far male ai granata. Il destro di Da Silva si spegne in curva. In pieno recupero lo stesso brasiliano fa centro ma è in offside. Dallo slow-motion la posizione dell'ex Taranto e Brindisi appare in linea con l'ultimo difensore granata, vale a dire Diallo.

Per l'arbitro non c'è più tempo. Il derby si conclude 0-0. A conti fatti un risultato giusto che comunque tappa le ali ad entrambe le squadre. Le vittorie di Gaeta e Pomigliano fanno scalare Nardò e Casarano rispettivamente in quarta e quinta posizione. Ma la bagarre in zona play-off, di certo, non si chiude qui.