Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

SERIE D – Giudice sportivo: accolto il ricorso del Gallipoli, la nuova classifica. Multe a raffica

Il Gallipoli sale a quota 19 punti in classifica: il Giudice sportivo, nel Comunicato Ufficiale n°44, ha dichiarato che il reclamo della società giallorossa, relativamente alla gara di campionato della sesta giornata con il San Severo, è stato accolto. La posizione del calciatore foggiano Fabio Campanella è risultata irregolare, non avendo lo stesso ancora scontato un turno di squalifica; al San Severo, dunque, è stata comminata la sconfitta per 0-3 a tavolino. Questa la nuova classifica:

Fidelis Andria 22
Bisceglie 19
R. Potenza 19
Gallipoli 19
Cavese 15
Taranto 15
Brindisi 14
Francavilla In Sinni 13
Sarnese 13
Pomigliano 11
Gelbison Vdl 10
Ael Grottaglie 10
Scafatese 9
Monopoli 9
Manfredonia 7
San Severo 6
Arzanese 5
Puteolana I. 2

Penalità: Cavese -5; AEL Grottaglie -1

Di seguito le altre risultanze del Giudice sportivo.

ALLENATORI – Una giornata a Corrado (Pomigliano)

CALCIATORI – Tre giornate a De Gennaro (Puteolana .); una giornata per Carezza (Puteolana I.), Palumbo, Varchetta (Cavese), Matera (Fidelis Andria), Posillipo (Potenza), Russillo (Francavilla in Sinni), Cacace (Gelbison), D’Arienzo (San Severo), Tedesco (Gallipoli)

MULTE – 1.200 euro per la Cavese (“Per avere alcuni sostenitori, nel corso del secondo tempo, scavalcato la rete di recinzione e, raggiunto il campo per destinazione, esposto uno striscione recante espressioni di sostegno al tifo organizzato. Il Direttore di gara era costretto ad interrompere la gara per circa 2 minuti per consentire l’allontanamento di dette persone. Per avere, inoltre, propri sostenitori, introdotto ed utilizzato, nel corso del secondo tempo, quattro fumogeni nel settore loro riservato. Sanzione così determinata anche in considerazione della idoneità del materiale pirotecnico utilizzato a cagionare danni alla integrità fisica dei presenti”), 1.000 euro per il Taranto (“Per avere propri sostenitori in campo avverso, nel corso del primo tempo, introdotto ed utilizzato materiale pirotecnico (7 fumogeni) alcuni dei quali nel settore loro riservato ed altri due lanciati sul terreno di gioco. Sanzione cosi determinata in considerazione della idoneità del materiale pirotecnico utilizzato a cagionare danni alla integrità fisica dei presenti”), 500 euro per la Fidelis Andria (“Per avere un proprio raccattapalle rivolto gesto triviale accompagnato da espressione offensiva all’indirizzo di un A.A.”), 300 euro per il Gallipoli (“Per avere propri sostenitori, introdotto ed utilizzato 2 fumogeni nel settore loro riservato. Sanzione cosi determinata in considerazione della idoneità del materiale pirotecnico utilizzato a cagionare danni alla integrità fisica dei presenti”).