Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

NARDÒ – È un Toro champagne: tre reti all’Aversa Normanna con vista sulla zona playoff

Prova da incorniciare per il Nardò che nell’ultima gara casalinga del girone d’andata centra il quarto successo consecutivo tra le mura amiche. A farne le spese l’Aversa Normanna, travolta per 3-0 con le reti di Caporale e Cavaliere nel primo tempo, Agodirin nella ripresa.

Al “Giovanni Paolo II” è felice l’intuizione del club di ridurre il costo dei biglietti a 5 €, buona la risposta del pubblico neretino. Il tecnico Taurino rispetto agli undici di Potenza inserisce Prinari e Gaetano Palmisano al posto di Versienti e Bolognese; Marasco si affida all’unica punta Varriale, bomber principe dell’Aversa Normanna con quattro reti all’attivo.

Avvio più che positivo per il Toro. Al 6′ Cavaliere dall’out destro serve Agodirin che dribbla il portiere ma non riesce a depositare in rete, contrato da un avversario. Al 18′ altro brivido per i granata casertani: percussione di Prinari che suggerisce per Agodirin, dribbling secco e mancino dal limite neutralizzato da Maiellaro. Due giri d’orologio più tardi l’Aversa Normanna protesta: Varriale è lanciato a rete ma cade dopo un presunto contatto con Cassano, il sig. Tchato della sezione di Aprilia valuta come simulazione la caduta del numero 9 ospite e gli sventola il cartellino giallo. Il match si innervosisce: diversi interventi duri dei calciatori dell’Aversa Normanna, finiscono sul taccuino del direttore di gara anche Giacobbe e Moretta da una parte e Cavaliere dall’altra. Al 33′ il “Giovanni Paolo II” esulta: corner di Bertacchi e zampata vincente di Caporale, Maiellaro tocca ma non basta; per il classe ’95 di Lecce è il secondo gol in campionato. Il Nardò gioca in fiducia e si trova a memoria. Al 44′ azione superlativa del Toro: apertura di Prinari di 35 metri, Agodirin sfreccia sulla destra e serve al centro l’accorrente Cavaliere per il 2-0. Piovono applausi dalla tribuna. E per l’Aversa Normanna piove sul bagnato: Moretta stende Prinari, secondo giallo e rosso; casertani in dieci uomini.

Nella ripresa il Nardò, orchestrato da un Bertacchi in grande spolvero, continua a sciorinare trame di gioco invidiabili. Al 5′ A. Palmisano si divora il punto del 3-0 calciando a lato da buona posizione, così come un minuto più tardi Agodirin a tu per tu con Maiellaro si vede respingere il tentativo di pallonetto dal portiere ospite. Al 54′ altra trama impeccabile: sponda di Cavaliere per A. Palmisano, destro piazzato e Maiellaro che balza ancora una volta agli onori della cronaca. Le occasioni fioccano: tre minuti dopo la fortuna non assiste A. Palmisano, il cui colpo di testa sbatte sulla traversa dopo il cross di Mangione. I granata padroni di casa, grazie anche alla superiorità numerica, sono un fiume in piena che l’Aversa Normanna fatica ad arginare. Al 67′ il Nardò perviene ad un meritato 3-0: il neo entrato Versienti pennella al centro per la zuccata vincente di Agodirin. Reazione d’orgoglio dell’Aversa Normanna col calcio piazzato di Pezzella dai 30 metri, Mirarco si distende sulla destra e respinge coi pugni. Sfiora il gol anche il neo entrato Balistreri, dall’altra parte, su colpo di testa dopo un cross di Mangione, Maiellaro si fa trovare pronto d’istinto. Nel finale c’è spazio anche per il classe ’99 Selva, subentrato tra i pali al posto di Mirarco. Dopo quattro minuti di recupero il 3-0 diventa ufficiale.

Per il Nardò è la quarta vittoria consecutiva tra le mura amiche (Molfetta, Gragnano, Manfredonia e, appunto, Aversa Normanna). La classifica sorride agli uomini di Taurino, ora all’ottavo posto con vista sulla zona playoff (il Taranto, sesto, dista solo tre lunghezze). Chi lo avrebbe detto solo due mesi addietro. E domenica prossima, dopo quella di Potenza, un’altra trasferta in casa di una delle squadre ai vertici, l’Altamura.


Nardò, stadio “Giovanni Paolo II”
Domenica 10 dicembre 2017 ore 15.00
Serie D 2017/2018 girone H – 16ª giornata

NARDÒ-AVERSA NORMANNA 3-0
Reti: 33′ Caporale, 44′ Cavaliere, 67′ Agodirin

NARDÒ: Mirarco (84′ Selva), Scipioni, Caporale, Bertacchi, Cassano, Mangione, A. Palmisano, G. Palmisano (86′ Cicerello), Cavaliere (83′ Greco), Prinari (64′ Versienti), Agodirin (75′ Balistreri). A disposizione: Filosa, Trinchera, Gigante, Bolognese. Allenatore: R. Taurino

AVERSA NORMANNA: Maiellaro, Sozio, Pezzella, Moretta, Gala, Gargiulo, Ritieni (50′ Giordano), Palumbo (50′ Di Prisco), Varriale, Giacobbe, Nicolao. A disposizione: Granata, Cozzolino, Demuto, Monterosso, Marsili, Sannino. Allenatore: A. Marasco

Arbitro: Franck Loic Nana Tchato (Aprilia). Assistenti: Andrea Marrollo (Vasto) e Alberto Colonna (Vasto)

Note – Ammoniti: Cavaliere (N); Varriale, Giacobbe, Moretta (AN). Espulsi: Moretta (AN) per doppia ammonizione. Recupero: 2’pt, 4’st.