NARDÒ – Il solito Agodirin, poi il pari del Picerno dal dischetto: un punto a testa

Picerno e Nardò si divodono la posta in palio al "Curcio". Apre Agodirin, poi Emmanuele Esposito dal dischetto realizza il definitivo punto dell'1-1

nardo-agodirin-kolawole-cavaliere-davide

Foto: ©W. Macorano

Un match combattuto tra Picerno e Nardò termina sull’1-1. Agodirin porta in vantaggio i granata nel primo tempo, poi a 8′ dal termine Emmanuele Esposito realizza il calcio di rigore che ristabilisce i conti. Per il Toro è l’undicesimo risultato utile consecutivo.

Arleo schiera in campo i due Esposito: Emmanuele, mattatore dei potentini in campionato con quattro reti all’attivo, e Roberto, autore del gol decisivo nello 0-1 dell’andata; Taurino schiera dal 1′ Selva tra i pali, a centrocampo rientra Bertacchi dopo la squalifica.

Al 12′ la prima occasione: doppio passo di Versienti e cross al centro, Alessio Palmisano non giunge sulla sfera; un minuto dopo conclusione di Prinari col mancino alta sopra la traversa. Al 19′ la reazione del Picerno: tiro dalla distanza di Matinata che si perde di circa un metro e mezzo fuori alla destra di Selva. Poco dopo la mezz’ora doppia opportunità per i granata: prima Ioime si oppone a Prinari, poi Cavaliere non inquadra lo specchio. Al 34′ gli uomini di Arleo si affacciano in avanti ed è Selva chiamato ad intervenire, sul tiro di Roberto Esposito e sul colpo di testa di Carrieri. Al 42′ la gara si sblocca: lancio in avanti di Prinari che sembra innocuo, Agodirin ci crede, brucia Giordano e dalla lunetta fredda Ioime con un destro angolatissimo. Preso dall’entusiasmo, poi, il classe ’83 nigeriano si arrampica sulle reti di recinzione in segno di esultanza, viene ammonito e, diffidato, salterà il prossimo turno interno col Francavilla in Sinni. Nardò, con grinta e organizzazione tattica, chiude meritatamente in vantaggio la prima frazione.

Si riparte con l’inserimento di Agresta, fra i rossoblù, in luogo di Franzese. Lo stesso Agresta, però, al 50′ colpisce con una gomitata Scipioni: l’arbitro estrae il cartellino rosso. Picerno in dieci. Al 70′ Romano mette la palla in rete sugli sviluppi di un cross, ma è colto in posizione di fuorigioco. Sette minuti più tardi ci prova Crucitti dalla distanza, senza precisione. Stessa sorte tocca a Cavaliere, dalla parte opposta, al minuto 80. Due minuti più tardi un episodio che cambia l’esorti del match: fallo di Scipioni in area su Emmanuele Esposito, il direttore di gara indica il dischetto. Dagli undici metri Emmanuele Esposito spiazza Selva per l’1-1. Grandi proteste dei granata che, però, sono colpevoli di aver concesso troppo campo ai padroni di casa in inferiorità numerica. E al 95′ la traversa di Crucitti evita la capitolazione di Alessio Palmisano e compagni.

Termina quindi in parità il confronto tra Picerno e Nardò. Per gli uomini di Taurino grande rammarico per una gara che ha visto il Toro portarsi in vantaggio, trovarsi in condizione di superiorità numerica ma subire il punto dell’1-1 dal dischetto. Per i granata si tratta comunque dell’undicesimo risultato utile consecutivo: nel prossimo turno, al “Giovanni Paolo II”, un’altra lucana, il Francavilla in Sinni di Lazic.


Picerno (Pz), stadio “Donato Curcio”
Domenica 4 febbraio 2018 ore 14.30
Serie D 2017/2018 girone H – 22ª giornata

AZ PICERNO-NARDÒ 1-1
Reti: 42′ Agodirin (N), 82′ rig. E. Esposito (P)

AZ PICERNO: Ioime, Sinisgalli (68′ Sgovio), Giordano (65′ Romano), Franzese (46′ Agresta), Crucitti, Tedesco, E. Esposito, R. Esposito (86′ Impagliazzo), Carrieri, Matinata, Imbriola (86′ Cosentino). A disposizione: Romaniello, Barbaro, La Gioia, Caivano. Allenatore: Pasquale Arleo

NARDÒ: Selva, Scipioni, Caporale, Bertacchi, Cassano, Mangione, A. Palmisano, Versienti, Cavaliere, Prinari (77′ Gigante), Agodirin (82′ Gaetani). A disposizione: Mirarco, Trinchera, Rosato, Bolognese, Capristo, Di Cosola, G. Palmisano. Allenatore: Roberto Taurino

Arbitro: Roberto Lovison (Padova). Assistenti: Alessandro Ruocco (Ercolano) e Simone Conte (Napoli)

Note – Terreno di gioco in sintetico, pomeriggio nuvoloso con temperatura intorno ai 7°. Spettatori 200 circa. Trasferta vietata ai residenti nella regione Puglia. Un minuto di raccoglimento in memoria di Azeglio Vicini. Ammoniti: Crucitti (P), Agodirin (N). Espulsi: al 50′ Agresta (P) per atteggiamento violento. Recupero: 0’pt, 5’st.

Lorenzo FALANGONE
Nato 27 anni fa a Nardò. Dottore in Comunicazione e Giornalista pubblicista. Caporedattore di SalentoSport e reporter per PiazzaSalento. Premio "M. Campione" 2015 come miglior articolo sportivo di Puglia. Autore del libro "Per dirti ciao".

Articoli Correlati