NARDO’ – Rammarico Longo: “Puniti dagli episodi anche se tatticamente migliori”

E’ amareggiato Alessandro Longo, tecnico del Nardò, dopo la sconfitta per 3-2 contro al Casertana. I neretini non sono riusciti a conservare il vantaggio e sono caduti sotto i colpi del più esperto avversario.“Siamo giunti a Caserta per vincere e abbiamo avuto un buon inizio. I miei ragazzi, nonostante il vantaggio, non hanno smesso di giocare. Abbiamo mancato delle occasioni per raddoppiare che purtroppo poi abbiamo pagato a causa di errori individuali, i quali hanno poi consentito alla Casertana di passare in vantaggio. Se non ci fossero stati quegli errori, parleremmo di una gara diversa”.

Nardò ancora acerbo per gestire certe situazioni: Non siamo ancora maturi per gestire certe situazioni. La Casertana è stata abile a sfruttare le nostre disattenzioni e punirci. Dal punto di vista tattico abbiamo fatto bene, meglio anche di loro. Dovevamo sfruttare meglio gli episodi e lavoreremo per riuscirci”.

Il mister ha fiducia: "Abbiamo giocato alla pari con un avversario che collocherei tra le prime tre per la vittoria finale. Non dobbiamo scordarci che il nostro obiettivo è la salvezza quanto prima”. Campionato equilibrato: “Casertana, Martina, Brindisi, Ischia, Sarnese e Turris sono squadra che arriveranno sino in fondo. Noi siamo lì e la classifica è corta. Se rimanessimo in zone alte sino a fine anno potremmo pensare a rinforzarci. Ma per ora non possiamo pensare di competere con grandi organici. Viviamo giornata per giornata”.

In chiusura un commento sul Brindisi che domenica farà visita a Nardò: “Una grande squadra che può lottare sino alla fine. Speriamo di fare una grande gara e di essere più fortunati”.

Articoli Correlati