NARDÒ – Paura iniziale, poi Calemme la raddrizza dal dischetto. Col Grumentum è solo pari

I granata non riescono a sfruttare al meglio oltre un'ora di superiorità numerica, costretti ad accontentarsi di aver agguantato il pareggio

gol-mengoli-nardo-casarano-1-1-020220

Foto: archivio

Si deve accontentare di un pareggio il Nardò, bloccato sull’1-1 dal Grumentum al termine di un match deciso da due rigori. Punto amaro dei granata, non solo perché muove poco la classifica ma anche perché i salentini non riescono a sfruttare gli oltre sessanta minuti giocati in superiorità numerica.

Mister Finamore opta per il solito 3-5-2, con Potenza davanti in appoggio al puntero De Luca. Modulo grossomodo speculare per Foglia Manzillo, con la sola differenza di un Calemme più arretrato rispetto all’unica punta Camara. Inizio di gara a ritmi subito sostenuti, benché l’attenzione difensiva delle due squadre non consenta ai portieri di correre pericoli. Il primo a sporcarsi i guantoni è il lucano Russo al terzo minuto, su un tiro comunque senza pretese di Calemme. Segue una sostenuta fase di studio in cui è comunque un vivace  Grumentum a farsi preferire. La verve biancazzurra è premiata al 19′ dal calcio di rigore che Potenza è abile a procurarsi dopo un sombrero su Colonna, che impatta la palla con la mano. Dal dischetto lo stesso 7 lucano batte Milli, nonostante l’intuizione dell’estremo canadese. La reazione neretina è furiosa. Al 20′ punizione di Calemme alta di poco, con il trequartista locale che si ripete due minuti dopo con una forte conclusione a giro su cui è bravo Russo. Alla mezz’ora siluro da calcio da fermo di Mengoli: palla al lato di nulla. Al 34′ l’episodio che mette in difficoltà i valdagrini: De Luca, già ammonito, alza il gomito su Stranieri: doppio giallo ed espulsione. Minuto quarantatré, percussione centrale di Natalucci che mette in difficoltà la retroguardia ospite: il tiro è però alto. Nel finale di tempo il Nardò spinge ma gli ospiti controllano, cercando anzi di colpire in ripartenza come al 49′ con Potenza, che calcia forte tra le braccia di Milli.

Ripresa al via con il Nardò all’arrembaggio. Al 3′ insidioso cross di Natalucci per la testa di Manfrellotti che gira di un soffio al lato. All’undicesimo nuova svolta del match frutto di una decisione arbitrale: lancio di Danucci per l’inserimento di Mengoli, trattenuto al momento dell’inserimento da Visani. È rigore, e dagli undici metri Calemme spiazza Russo. Il 10 granata è una furia scatenata, e ora il Grumentum è in difficoltà. Come al 16′, quando l’imbeccata di Cancelli porta al diagonale di Calemme al lato di pochissimo. A metà tempo pericoloso alleggerimento di marca biancazzurra con il tiro-cross di Matinata respinto da Milli e il successivo tiro di prima di Pellegrini alto di poco. Bel Grumentum in questa fase del match, e clamorosa occasione al 26′:  l’imbeccata di Martinez per per Matinata è perfetta ma la mezzala di Finamore, sola davanti a Milli, conclude al volo al lato. Risposta neretina affidata al tentativo da fuori di Mengoli, respinto alla mezz’ora da Russo. Incontenibile il centrocampista salentino, che sfiora il jolly da fuori ancora al minuto trentatré. Al 37′ Camelle ha tutto il tempo di mirare verso la porta di Russo, calciando però al lato di un paio di metri da buona posizione. Al 41′ girata volante di Manfrellotti su cross di Trinchera: palla al lato. È l’ultima azione degna di nota del match, che finisce così 1-1.

Domenica il derby al Fanuzzi contro il Brindisi.


IL TABELLINO

NARDÒ-GRUMENTUM 1-1
RETI: 19′ pt rig. Potenza (G), 11′ st rig. Calemme (N)

NARDÒ (3-5-1-1): Milli 6; Trinchera 6.5, Stranieri 6, Colonna 5 (48′ pt Manfrellotti 5.5); Frisenda 6, Mengoli 7 (44′ st Spagnolo sv), Danucci 6.5, Cancelli 6.5 (39′ st Trofo sv), Natalucci 6 (27′ Montaperto 6); Calemme 7; Camara 5. A disp.: Mirarco, Pantano, Raia, Valzano, Angelini. All.: Foglia Manzillo 6.

GRUMENTUM (3-5-2): Russo 6; Pellegrini 6.5, Carrieri 7, Dubaz 6.5; Mbengue 6, Matinata 6 (44′ st Cavaliere sv), Catinali 7, Agresta 6 (14′ st Martinez 6.5), Visani 5; De Luca 4.5, Potenza 7.5 (30′ st De Simone 6). A disp.: Franza, Buoncore, Cirelli, Falco, Lobosco, Losavio. All.: Finamore 6.5.

ARBITRO: Barbiero di Campobasso 5.5.

NOTE: spettatori 900 circa. Ammoniti: Natalucci (N), Catinali, Visani (G). Espulso: al 34′ pt De Luca (G) per somma di ammonizioni. Angoli: 1-2. Rec.: pt 5′, st 4′.

QUI RISULTATI E CLASSIFICA

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati