NARDÒ – Patierno, un’altra perla: il Toro piega l’Herculaneum

Toro ad un passo dalla zona playoff

patierno_cosimo

Foto: C. Patierno (@D. Nestola)

C’è ancora Patierno in copertina: in quattro giorni l’attaccante bitontino regala sei punti al Nardò grazie ai sigilli col Potenza prima e con l’Herculaneum poi. I napoletani si arrendono al “Giovanni Paolo II”, che torna a sorridere ai granata, di misura.

Foglia Manzillo disegna per i suoi un 3-5-2 offensivo con interni di centrocampo Meleleo e Palmisano, dal primo minuto si rivede Carrozza mentre Mbida parte dalla panchina; Campana risponde con un 4-3-3: Pianese è il terminale offensivo, non convocati Gargiulo senior e Sorrentino, entrambi out per acciacchi fisici.

Già al minuto 8 il “Giovanni Paolo II” esplode: Patierno lavora un pallone, scambia con Meleleo, il pallone carambola al limite dell’area e lo stesso ex Gravina piazza una parabola a giro letale per Mennella. Il Nardò passa in vantaggio. Due minuti più tardi granata vicini al raddoppio: sugli sviluppi di un calcio piazzato Mennella esce in maniera poco convinta, Meleleo da posizione invitante ci mette troppo esterno e la sfera termina sul fondo. Poi gli ospiti prendono le misure al Toro e con coraggio si spingono in avanti. Al 21′ Conte vede l’imbucata di Adamo, il classe ’98 da posizione defilata coglie l’esterno della rete. Al 28′ ancora Herculaneum: mancino velenoso dai 25 metri di Solitro, Petrachi smanaccia in corner. Al 43′ il portiere granata neutralizza il sinistro di Pianese. È l’ultima emozione di un primo tempo giocato sul filo del nervosismo.

Nella ripresa l’Herculaneum parte forte. Dopo 18 minuti l’incornata di Costantino sfiora il palo alla destra di Petrachi. Gli ospiti sono in costante pressione ma le occasioni per trovare il pari latitano. Il Nardò si arrocca dietro e non concede agli uomini di Campana pressoché nulla. Con qualche nervosismo di troppo (dopo il triplice fischio Pianese si vedrà sventolare il rosso per proteste) il match scorre liscio sino al termine. Dopo i tre minuti di recupero concessi dal direttore di gara si va negli spogliatoi.

È un successo che permette al Nardò di accodarsi al treno playoff, due lunghezze sotto l’ultima posizione utile, occupata attualmente dalla Gelbison. E domenica prossima una trasferta tutt’altro che semplice, nella tana del Francavilla in Sinni.

Clicca qui per consultare il tabellino.

Clicca qui per risultati, classifica e prossimo turno.

Lorenzo FALANGONE
Nato 27 anni fa a Nardò. Dottore in Comunicazione e Giornalista pubblicista. Caporedattore di SalentoSport e reporter per PiazzaSalento. Premio "M. Campione" 2015 come miglior articolo sportivo di Puglia. Autore del libro "Per dirti ciao".

Articoli Correlati