Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

NARDÒ – Mirarco avvisa: “Domani la firma. Se dovesse saltare tutto sarebbe la fine”

Slitta di un giorno il passaggio di consegne societarie in casa Nardò. Domani, dalle ore 17 alle ore 18, a Copertino, ci sarà l’incontro presso il notaio che dovrebbe sancire l’inizio di una nuova proprietà quella di Makan Diabaté, presidente della European Investment Co. “L’incontro è stato spostato di un giorno, non per questioni legate alla trattativa societaria, ma per questioni legate al visto e alle esigenze del signor Diabaté, che dovrà venire in Italia per questioni commerciali ed extra sportive”, dice l’attuale dg Walter Mirarco.

Due le prospettive all’orizzonte: “Se la trattativa andasse a buon fine – prosegue Mirarco -, comincerebbe un nuovo corso per il Nardò. Verranno ripianate le pendenze e quindi si passerebbe all’eventuale iscrizione al campionato di Serie D. In caso saltasse l’ufficializzazione, sarebbe la fine per il Nardò. Sarebbe impossibile, a livello umano, programmare una stagione come quella appena archiviata”.