NARDÒ – Doppio Caputo stende il Toro, al Giovanni Paolo II passa il Matera

(di Emilio ANDRIANI) – E’ una prima giornata amara per il Toro che perde per 2 a 0 tra le mura amiche contro il Matera, squadra con grande qualità che però ha dovuto soffrire prima di vedere i granata arrendersi. A decidere la gara è stata una doppietta dell’ex Salernitana Caputo che ha infilato Sakho al 17′ con una botta da fuori e poi di testa al 43′.

Nonostante l’assenza degli ultras neretini, non è mancato il tifo sulle tribune del “Giovanni Paolo II”. Da segnalare anche la presenza di una cinquantina di tifosi lucani. Mister Renna, al debutto sulla panchina granata, opta per un coperto 5-3-2 con Antico, capitan Vetrugno e Alessandrì perni difensivi centrali. In zona offensiva l’ex tecnico degli Allievi del Lecce si affida al duo Taurino-Lucà. Dall’altra parte Favarin punta sul bomber Caputo, lasciando il neoarrivato Rodriguez e Ceccarelli in panchina.

Nei primi minuti il Nardò prova a giocarsi le sue carte dimostrando di poter creare qualche pericolo alla porta di Bifulco già al 2′ con una rovesciata di Vergori che il portiere materano riesce a bloccare. Poi è il Matera, come da copione, a prendere il sopravvento. Dopo una piccola rissa culminata con l’ammonizione per i due capitani, gli ospiti passano. E’ proprio capitan Caputo a trafiggere Sakho con un tiro da fuori al 17′, con il portiere senegalese che non è parso del tutto esente da colpe. Al 20′ su un corner ospite Sakho esce a vuoto. La palla arriva al solito Caputo che inquadra lo specchio della porta ma è De Razza a sventare il pericolo, rinviando sulla linea. Al 24′ ci prova Ruggieri di testa con palla di poco a lato. E’ il preludio al raddoppio che arriva in chiusura di frazione, al 43′. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, la sfera arriva a Caputo che, in sospetto fuorigioco, insacca.

Nella ripresa il Toro parte con l’acceleratore con l’obbiettivo di accorciare le distanze. Al 48′ un tiro-cross di Mastria si spegne di poco alto sull’incrocio ma al 52′ accade dell’incredibile. Durante l’intervallo inavvertitamente Mastria ed Antico scambiano la maglietta, l’arbitro se ne avvede ed ammonisce entrambi. Il terzino granata era però gia stato ammonito ed è dunque costretto ad abbandonare il terreno di gioco. Nonostante l’inferiorità numerica il Toro continua a provarci. Al 61′ De Razza appoggia a Difino che si libera e calcia a lato di un soffio. Un minuto più tardi doppio giallo anche per Silvestri che ristabilisce la parità numerica. Al 69′ Ricciardo si invola contro Sakho, lo scarta ma è ancora uno stoico De Razza a salvare sulla linea. Sul capovolgimento di fronte il colpo di testa di Lucà si spegne a lato. Nel finale gli ingressi di Patera e Bruno vivacizzano la manovra granata senza però riuscire a trovare il goal che avrebbe accorciato le distanze.

I ragazzi granata hanno dato tutto ma non hanno potuto nulla davanti alla maggiore qualità ed esperienza degli avversari. Occorre completare la rosa con degli innesti che dovrebbero arrivare in settimana e garantire una maggiore presenza in zona offensiva. Nella seconda giornata i granata di Renna faranno visita alla Puteolana Internapoli.

***

NARDO’-MATERA 0-2

NARDO’: Sakho, Alessandrì, Mastria, Vergori (67′ Patera), Antico, Vetrugno (82′ Febbraro), Montenegro (67′ Bruno), De Razza, Lucà, Taurino, Difino. All. Renna. A disp. Mirarco, Vigliotti, Ratta, Marzo.
MATERA: Bifulco, Quaquarelli, Avallone (65′ Colantuoni), Silvestri, Ciano, Ruggieri, Streccioni (63′ Di Falco), Cruciani, Ricciardo, Caputo (70′ Rodriguez), Muro. All. Favarin. A disp. Bianco, Giordano, Mirri, Ceccarelli.
ARBITRO: sig. Marco Minotti di Roma.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati