Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

NARDÒ – A Nola una brutta sconfitta e un’altra espulsione. Donadei: “Non si può reagire così, saremo irremovibili”

Brutta battuta d’arresto, non tanto nel risultato (2-1), ma quanto nel gioco, per il Nardò che esce sconfitto da Nola. Campani in vantaggio con uno spunto di D’Orsi al 27′, su cross di Padulano. Reazione granata che tarda ad arrivare, se non al 43′ con un tiro di Cancelli. Nella ripresa, Padulano sfiora il raddoppio, che poi arriva al 23′ con un rigore di Figliolia, contestato dagli ospiti. Ne fa le spese Mileto, che va a fare la doccia anticipata per proteste. A 15′ dalla fine, si riaprono le speranze per i salentini che trovano il gol dell’1-2 con un’autorete di Angeletti su tiro di Puntoriere. Ma, nel finale, sono Centonze e la traversa a negare il 3-1 del Nola.

Niente alibi per il presidente del Toro, Salvatore Donadei: “Grazie innanzitutto al Nola per l’ospitalissima accoglienza nei nostri confronti. La partita? Vittoria meritata del Nola, che poteva anche essere più rotonda. Non si discute sul risultato al di là di alcuni episodi arbitrali a cui non ci siamo mai attaccati, per quanto alcuni errori sono grossolani e rovinano le partite. Accettiamo la sconfitta con grande serenità, anche se con molto disappunto. Pretendiamo di più da staff e dai ragazzi. Abbiamo meritato di perdere, due passi indietro rispetto ad Altamura. I ragazzi e lo staff faranno le loro disamine, dovrà essere una settimana di lavoro e riflessione. Mi ha molto colpito l’umiltà e la determinazione del Nola. Si deve imparare da loro, ci hanno dato una lezione. I rigori? Forse ce n’era uno clamoroso per noi sullo 0-0. Il loro rigore, per me, non esiste ma non è un alibi. Sulle espulsioni la società interverrà nei confronti dei ragazzi perché si deve comprendere che in campo ci si deve sempre comportare bene. Non si può, al primo episodio sfavorevole, reagire in questo modo. Siamo irremovibili, nessuna deroga. Questo non deve accadere”.

Sulla stessa linea, mister Salvatore Ciullo: “Approccio buono per 20 minuti, poi abbiamo regalato un angolo e abbiamo commesso l’errore di subire l’1-0. Stavamo facendo molto bene, poi è subentrato il nervosismo. Nel secondo tempo volevamo recuperare la partita, poi c’è stato quel calcio di rigore. Abbiamo reagito facendo il 2-1 e per poco non pareggiamo, ma dobbiamo cambiare un certo atteggiamento. Espulsioni? La partita era calma, non c’era nervosismo. Abbiamo commesso un errore su espulsione che non ci sta, due in due partite. Non vanno bene queste cose, dobbiamo riflettere. Derby col Casarano? Bisogna subito rimboccarsi le maniche, bisogna mettere testa e tante altre cose. In questo campionato nulla è scontato, bisogna sempre scendere in campo determinati e dare il cento per cento”.

IL TABELLINO

NOLA-NARDÒ 2-1
RETI: 27′ pt D’Orsi (No), 24′ st Figliolia rig. (No), 31′ st Angeletti aut. (Na)

NOLA: Cappa, Angeletti, De Siena, Caliendo, Sicignano, D’Orsi, Corbisiero (46′ st Guerra), Ruggiero, Figliolia, Cardone (20′ st Gaetano), Padulano (34′ st Acampora). All. De Lucia.

NARDÒ: Petrarca (1′ st Centonze), De Giorgi, Van Rasbeeck (5′ st Mengoli), Cancelli, Cristaldi (20′ st Solimeno), Porcaro, Morleo (20′ st Cavaliere), Mileto, Mancarella (34′ st Valzano), Dorini, Puntoriere. All. Ciullo.

ARBITRO: Gregoris di Pescara.

NOTE: ammoniti D’Orsi, Figliolia, Padulano, Gaetano, De Giorgi, Van Rasbeeck; espulso Mileto (Na) per proteste al 25′ st.

QUI RISULTATI E CLASSIFICA

(foto: Archivio Cardone)