Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

SERIE D/H – Riparte il calendario: il clou è Andria-Taranto. Il Casarano a Cerignola per invertire la rotta: il programma

Dopo la pausa per i recuperi, torna in campo la Serie D. In questo rush finale di campionato si spera di avere una classifica più veritiera e senza troppi asterischi. Non mancano però, anche nel 28esimo turno, i rinvii. PicernoPuteolana non si giocherà per alcuni casi di positività al Covid tra i granata.

La capolista Taranto andrà in quel di Andria. Gli ionici arrivano dal mezzo passo falso con l’Aversa, mentre i federiciani sono reduci da due vittorie consecutive. Le due compagini sono separate da nove punti in classifica. Il Casarano, dopo il crack interno col Gravina dell’ex De Candia, deve dare un segno di vita per mettersi alle spalle un periodo in chiaroscuro, provando a ricucire il gap col Taranto. I rossoazzurri saranno ospitati dall’ostico Cerignola, reduce però dalla sconfitta di Sorrento. L’Audace non ha grossi problemi di classifica, essendo lontano dalla zona calda e dai playoff.

Il Lavello ospiterà il Real Aversa che ha fermato e messo in difficoltà la capolista Taranto, qualche giorno fa. I lucani, dopo due pareggi di fila, si sono un po’ allontanati dalla vetta, ora distante dieci punti. Altro scontro tutto pugliese: BitontoBrindisi si daranno battaglia in terra barese. I padroni di casa vorrebbero riacciuffare la griglia playoff, mentre i biancoazzurri, che saranno guidati in panchina dall’esordiente Michele Cazzarò, hanno bisogno di uscire dalle sabbie mobili e migliorare una condizione di classifica disastrosa.

Altre due gare sono tutte Made in Puglia. La prima vede fronteggiarsi Altamura e Nardò. Le due squadre hanno gli stessi punti in graduatoria, devono entrambe recuperare una gara ed entrambe possono giocarsi ancora qualche chance playoff. I murgiani non vincono da quattro partite. I granata arrivano dal pareggio, acciuffato in zona Cesarini, con il Fasano.

La seconda vede di fronte Molfetta e Fasano. I biancorossi in casa non perdono da due anni e vivono una situazione molto tranquilla. La squadra di Vito Costantini, dopo la bella prova di Nardò, deve dare continuità di prestazioni per allontanarsi dal pantano della classifica. Il Gravina giocherà a Francavilla, dando vita ad autentico spareggio per la salvezza. Chiude il turno l’anticipo del sabato, il derby campano tra il Sorrento e il fanalino di coda Portici.

Il programma e le designazioni della ventottesima giornata:

sab. ore 15

Portici-Sorrento: Marco Peletti di Crema (Lanzellotto-Ladu)

dom. ore 15

Bitonto-Brindisi: Marco Sicurello di Seregno (Paradiso-Spolentini)

F. Andria-Taranto: Leonardo Tesi di Lucca (Tini Brunozzi-Bacherini)

Francavilla-Gravina: Silvio Torreggiani di Civitavecchia (MArchese-Vitaggio)

Lavello-Real Aversa: Andrea Zanotti di Rimini (Sciammarella-Librale)

Molfetta-Fasano: Marco Russo di Torre Annunziata (Romano-Facchini)

T. Altamura-Nardò: Fabio Cevenini di Siena (De Tommaso-Brunetti)

dom. ore 16

A. Cerignola-Casarano: Matteo Campagni di Firenze (Santini-Pampaloni)

Rinviata

Az Picerno-Puteolana per casi Covid della formazione granata


CLASSIFICA: Taranto 55 – Az Picerno 49 – Casarano 48 – F. Andria 46 – Lavello 45 – Bitonto 42 – Nardò* e Team Altamura* 41 – Molfetta* 38 – A. Cerignola 37 – Sorrento 35 – Fasano 28 – Francavilla 27 – Real Aversa* 26 – Brindisi 25 – Gravina* 23 – Puteolana* 20 – Portici 19.

*= una gara in meno

(foto: ©Coribello-SalentoSport)