Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

SERIE D/H – Giudice sportivo, stangata sul Foggia. Coppa Italia, pari esterno del Fasano a Tolentino

Decisioni del Giudice sportivo dopo le gare della quarta giornata di ritorno nel girone H di Serie D.

CALCIATORIDue giornate di squalifica per Nicholas Nicolao (Francavilla) e Vincenzo Russo (Nocerina); una giornata a Ermanno Fumagalli, Andrea Cittadino, Cristian Anelli e Emmanuele Salines (Foggia), Diego Alfarano (A. Cerignola), Raimondo Pio Bonfini (Agropoli), Davide Cassaro (Gelbison), Danilo Onofrio Colella (Bitonto), Maurizio Maraucci (Gladiator), Ciro Danucci (Nardò), Fabio Oggiano (Taranto).

ALLENATORIQuattro giornate a Ninni Corda (Foggia) “per aver, nel corso dell’intervallo, nel tunnel che conduce agli spogliatoi, rivolto espressione irriguardosa all’indirizzo del direttore di gara mentre lo affrontava con fare minaccioso, facendolo indietreggiare e ponendosi petto contro petto con il medesimo”; due giornate a Roberto Cau (Foggia) per espressione offensiva al direttore di gara; una giornata a Alessandro Monticciolo (Team Altamura), per proteste nei confronti di un A.A.

MASSAGGIATORI – Squalificati sino al 12 febbraio Davide Carbone (Agropoli) e Vincenzo Iannibelli (Francavilla).

AMMENDE – ammenda di 2.500 euro al Francavilla: “Per indebita presenza, al termine della gara, di persone non identificate ma chiaramente riconducibili alla società, nell’area antistante lo spogliatoio arbitrale, le quali rivolgevano, con fare minaccioso, espressioni offensive all’indirizzo della Terna Arbitrale. Uno di costoro protestava animatamente con grida ed espressioni irriguardose e, dopo essersi introdotto nello spogliatoio riservato alla Terna, utilizzava un apparecchio cellulare per realizzare foto e video degli ufficiali di gara e di un’osservatrice Aia ivi presente, che venivano divulgati attraverso un’app di messaggistica. Sanzione così determinata anche in ragione della totale mancanza d’intervento dei dirigenti della società”; idem per la Nocerina “per avere propri sostenitori lanciato due bottiglie piene d’acqua sul terreno di gioco che sfioravano la testa di un A.A.. – Recidiva”.

Intanto, è finita 1-1 la semifinale d’andata di Coppa Italia di Serie D tra Tolentino (Macerata) e Città di Fasano. Dopo la rete di Diaz in avvio di ripresa, per i biancazzurri, ha risposto la formazione di casa con un gol di Strano a cinque dalla fine. Il 12 febbraio ritorno al “Vito Curlo” di Fasano.