SERIE D – “Giovani D Valore”, in palio 450mila euro per le società che schierano più under

Saranno premiate le prime tre società per ogni girone che avranno guadagnato più punti in base ai precisi parametri stabiliti dal regolamento

rappresentativa-serie-d

Per il sesto anno di fila la Lega Nazionale Dilettanti e il Dipartimento Interregionale rinnovano il programma “Giovani D Valore”, iniziativa tesa a premiare le squadre che schierano più under, oltre a quelli previsti dal regolamento.

Il progetto prevede la destinazione di 450mila euro, per la costituzione di una serie di premi in denaro, da destinare a quelle società che avranno totalizzato più punti in classifica, ottenuti secondo criteri ben precisi. Saranno premiate le prime tre società per ogni girone (25mila euro alla prima, 15mila alla seconda, diecimila alla terza) che avranno guadagnato più punti rispetto a tutte le altre, prendendo in considerazione le giornate che vanno dalla prima alla 28esima.

In graduatoria saranno conteggiati tutti i calciatori utilizzati dall’inizio di ogni gara, comunicati o extracomunitari, purchè tesserati a titolo definitivo o temporanea alla Lnd, nati nel 1997, 1998, 1999, 2000 e 2001.

Questi i parametri di assegnazione dei punti: due punti per ogni 1997 (4 se il tesserato viene dal settore giovanile della squadra che lo utilizza); 5 per ogni 1998 (10); 15 per ogni 1999 (30); 25 per ogni 2000 (50); 35 per ogni 2001 (70). Alle società che partecipano alle intere attività di settore giovanile (Allievi, Giovanissimi, Esordienti, Pulcini, indipendentemente se si tratta di Campioneti regionali o provinciali) sarà riconosciuto un bonus del 10% dei punti.

I premi saranno poi attribuiti nel settembre 2018 alle società vincitrici a patto che si siano iscritte al Campionato di Serie D 2018/19. In caso di parità tra due squadre, prevale chi ha più punti in Coppa Disciplina.

Cosimo Sibilia, presidente LND: “La Lega Nazionale Dilettanti crede molto nei giovani, e lo dimostra scegliendo il suo campionato di maggior prestigio per un’iniziativa che non ha eguali in Italia. Abbiamo tantissimi ragazzi con un ottimo potenziale e le società hanno la possibilità di mantenere i conti in ordine”.

Luigi Barbiero, coordinatore Dipartimento Interregionale: “Era importante dare continuità ad un progetto che nelle scorse stagioni ha portato ottimi risultati, incentivando le società a valorizzare i talenti cresciuti in casa. La Serie D è da anni sotto la lente d’ingrandimento di osservatori e dirigenti dell’area professionistica, il nostro obiettivo è farne il più grande vivaio d’Italia”.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati