Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

CASARANO-TARANTO – Il derby del “Capozza” si decide con due gol sul finire dei due tempi

Il Casarano è chiamato a riscattare la brutta prestazione con il Nardò, ma non riesce ad andare oltre il pareggio nel derby col Taranto, agguantato allo scadere del minuti di recupero.

Il primo sussulto giunge al 4’. I padroni di casa guadagnano un calcio di punizione dal limite. Sulla palla si posizionano Rodriguez e Sansone. È quest’ultimo a calciare con un rasoterra che lambisce il palo alla sinistra di Sposito. All’8’ il copione si ribalta: Falcone dal limite, su calcio piazzato, chiama Guido alla respinta. Sugli sviluppi del successivo calcio d’angolo è Caldore a provarci, ma senza fortuna. Al 10’ occasionissima per i padroni di casa. Rodriguez, servito dalla destra, solo al centro dell’area, lascia partire una splendida conclusione al volo, chiamando agli straordinari l’estremo difensore tarantino. Al 17’ incursione dei rossoazzurri sulla fascia destra. Pagliai si incunea in area e spara di potenza, ma ancora una volta fa buona guardia Sposito. Al 18’ Sansone da calcio d’angolo tenta la conclusione in porta, ma Sposito è  attento e respinge con i pugni. Al 19’ è Guastamacchia, dalla corsia sinistra, a chiamare all’intervento in tuffo il numero uno di casa. Al 21’ botta di Diaby dai 25metri, ma la conclusione si spegne direttamente sul fondo. Azione fotocopia al 24’, ma sul versante opposto, con Giacomarro che però non impensierisce Sposito. Al 26’ Sansone, da calcio di punizione, prova a sorprendere il portiere ionico, ma la palla va fuori. Pagliai ci riprova al 28’, sempre dalla destra. Il tiro non inquadra lo specchio della porta per un soffio. Al 44’ Giacommarro sfiora la traversa dal limite dell’area. È il Taranto, però, ad andare in vantaggio al 46’ con un colpo di testa ravvicinato di Guaita.

La ripresa si apre con il Casarano in avanti, alla ricerca del gol del pareggio. Al 5’ Pagliai di testa chiama all’intervento Sposito. Al 6’ El Ouazni si trova a tu per tu con Sposito. La punta rossoazzurra cerca di sorprendere il portiere tarantino con un colpo di piatto, ma l’estremo difensore ionico respinge con i piedi, rifugiandosi in angolo. Al 22’, sfiora il raddoppio il Taranto con Santarpia che da distanza ravvicinata tenta di beffare Guido. Il portiere blocca in due tempi. Al 24’ calcio d’angolo per i tarantini con Caldore che colpisce di testa e sfiora il palo. Nella seconda parte della ripresa è il Taranto ad avere in mano il pallino del gioco. Il Casarano non riesce a prendere le misure. Al 33’ contropiede insidioso degli ionici. Mastromonaco lascia partire un bolide che colpisce l’incrocio. Allo scadere, Favetta ha tra i piedi la palla del pareggio, ma dopo essersi liberato, lascia partire un tiro sbilenco che non sortisce alcun effetto. Poi, guizzo finale del Casarano che riesce a mettere sui binari una partita iniziata male. Al 5’ ed ultimo minuto di recupero, cross di Mincica dalla sinistra, doppia svirgolata della difesa ionica, bravo Favetta ad insaccare. I padroni di casa riescono a strappare con i denti un punto preziosissimo.

Domenica prossima riprende la regular season. Il Casarano incrocerà tra le mura amiche l’Altamura. Per il Taranto, il calendario preveder la trasferta a Gravina che deve recuperare ancora due partite.


IL TABELLINO

Casarano, stadio “Capozza”
domenica 29 novembre 2020, ore 14.30
Serie D girone H 2020/21 – recupero 5ª giornata

CASARANO- TARANTO 1-1
RETI: 45+1’ Guaita (T), 90+5’ Favetta (C)

CASARANO (4-3-3): Guido; Pagliai, Pedicone, Tascone (69′ Atteo), Longhi (32’ Benvenga); Mattera, Sansone, Bruno (57′ Versienti); Rodiguez (73′ Mincica), Giacomarro, El Ouazni (66′ Favetta). A disposizione: Pitarresi, Onda, Feola A., D’Andria. Allenatore: Vincenzo Feola.

TARANTO (4-4-2): Sposito; Boccia, Caldore, Marsili, Guastamacchia, Rizzo; Guaita (84′ Lagzir), Diaby (90′ Marino), Santarpia (69′ Mastromonaco); Matute, Falcone (79′ Calemme). A disposizione: Ciezkowski, Shehu, Gonzalez, Aquadro, Stracqualursi. Allenatore: Giuseppe Laterza.

ARBITRO: Giorgio Di Cicco di Lanciano; assistenti Cristiano Pelosi di Ercolano e Pierpaolo Vitale di Salerno.

NOTE: Nuvoloso, 14 gradi. Terreno pesante, allentato dalla copiosa pioggia caduta nel corso della notte. La gara è stata preceduta da un minuto di silenzio per la scomparsa di Diego Armando Maradona. Ammoniti: 33’ Santarpia (T), 39’ Matute (T), 41’ Diaby (T), 55’ Pedicone (C), 82′ Atteo (C). Espulsi: nessuno. Recupero: 1’ pt, 5’ st. Gara giocata a porte chiuse per l’emergenza sanitaria.

SERIE D/H – Recuperi 6ª giornata: pari con gol tra Casarano e Taranto, a reti bianche Aversa-Nardò. La nuova classifica