Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

CASARANO – Otto reti e emozioni a non finire: ko il Cerignola, Serpi al comando in solitaria

Otto reti ed emozioni a non finire nella gara tra Casarano e Cerignola. Vincono i rossazzurri per 5-3 e saltano in vetta alla classifica in solitaria, approfittando del nuovo stop del Sorrento e in attesa dei recuperi delle gare del Taranto.

Il Casarano inizia con il piede sull’acceleratore. Nel primo quarto d’ora, il gioco si sviluppa quasi sempre nella metà campo ospite. All’8’ tiro di Mincica respinto da Chironi. Sulla traiettoria si fa trovare pronto Tascone che però angola troppo la conclusione. Al 13’ buona triangolazione Favetta, Mincica, Sansone, ma il tiro di quest’ultimo finisce a lato. Al 20’ ci riprova Sansone, questa volta da calcio piazzato. La punizione finisce direttamente tra le braccia del numero uno ospite. Al 22’ fallo in area di Amoabeng su Sansone. Dal dischetto si incarica di battere Favetta che non lascia scampo a Chironi. Passano cinque minuti e i padroni di casa raddoppiano. Tiro di Mincica, la sfera viene respinta da Chironi. Sansone intercetta e serve Benvenga, che al centro dell’area trafigge l’estremo difensore ofantino. Sul doppio vantaggio i padroni di casa rallentano i ritmi e gli ospiti ne approfittano per alzare il baricentro. Al 33’ si fa vedere pericolosamente in avanti il Cerignola. Achik dalla sinistra mette dentro per Malcore che in tuffo anticipa Guido, ma non riesce a indirizzare la sfera in porta e la palla termina a lato. Pochi minuti dopo il Cerignola recrimina per un presunto fallo di mano in area di Mattera che, con il suo intervento, disinnesca una pericolosissima azione degli ospiti. Il gol è nell’aria, e giunge al 41’ al termine di una bellissima azione. Leonetti scambia con Malocre, che da fuori area di destro va a rete a fil di palo. Il primo tempo si chiude con gli ospiti che sprecano l’occasione del pareggio. Al 45’ il Cerignola si beve la possibilità del raddoppio. Malcore dalla destra mette dentro, la palla giunge a Leonetti, che non deve fare altro che poggiarla in porta da distanza ravvicinata, ma la punta ofantina manca clamorosamente l’appuntamento con il gol.

Il Casarano torna in campo con la determinazione giusta. Al 56’ Favetta dal vertice destro dell’area trova spazio tra quattro difensori, serve Mincica che controlla, difende e realizza la terza marcatura rossoazzurra. Dopo due minuti il Casarano sigla il poker. Al 58’, Sansone si libera dell’avversario entra in area e trafigge Chirone. Al 63’ Rodriguez cerca di deviare di testa in porta un calcio d’angolo di Sansone, ma la palla termina tra le braccia di Chironi. Al 70’ si fa rivedere in avanti il Cerignola con una percussione sulla corsia sinistra di Russo che entra in area e calcia in porta, ma la mira non è delle migliori. Non succede molto, sino ai minuti finali, quando la partita si riapre, con ben due reti degli ospiti, un gol e un palo dei padroni di casa. All’84’ Russo approfitta di un’uscita a vuoto di Guido e va a rete. Dopo appena un minuto, è De Cristofaro a siglare il gol del 4-3 con un destro potentissimo dal limite che fa ad infilarsi nell’angolino sinistro. Partita riaperta. Al 89’ Rodriguez dal limite colpisce in pieno il palo. Le emozioni non sono finite. Al 2’ di recupero Tascone serve Negro che mette a sedere un difensore e sigla il gol del definitivo 5-3.

Il Casarano si gode la vetta in solitaria, in attesa della trasferta contro il Lavello. Per il Cerignola, domenica prossima derby casalingo contro li Brindisi.


IL TABELLINO

Casarano, stadio “G. Capozza”
domenica 10 gennaio 2021, ore 14.30
Serie D girone H 2020/21 – giornata n. 11

CASARANO-AUDACE CERIGNOLA 5-3
RETI: 22’ rig. Favetta (Cas), 27’ Benvenga (Cas), 41’ Malcore (Cer), 56′ Mincica (Cas), 58’ Sansone (Cas), 84’ Russo (Cer), 85’ De Cristofaro (Cer), 90+2′ Negro (Cas)

CASARANO (4-3-3): Guido; Benvenga, Mattera, Lobjanidze, Pedicone; Feola A. (82′ El Ouazni), Tascone, Bruno (61′ Atteo); Mincica (61′ Versienti), Favetta (58′ Rodriguez), Sansone (68′ Negro). A disposizione: D’Ancona, Pagliai, Onda, Figliomeni. Allenatore: Vincenzo Feola.

CERIGNOLA (3-4-1-2): Chironi, Silletti, Russo, De Cristofaro, Amoabeng, Allegrini (80’ Acampora), Scudieri (61’ Esposito), Amabile (61’ Colucci), Malcore, Achik (58’ Muscatiello), Leonetti (58’ Verde). A disposizione: Tricarico, Syku, Barrasso, Tedesco. Allenatore: Michele Pazienza.

ARBITRO: Simone Gavini di Aprilia. ASSISTENTI: Andrea Cecchi di Roma 1 e Edoardo Salvatori di Tivoli.

NOTE: Nuvoloso, 14 gradi. Terreno in pessime condizioni. Ammoniti: 25’ Malcore (A), 35’ Feola (C), 67’ Amoabend (AC), 72’ De Cristofaro (AC). Espulsi: nessuno. Recupero: 1’ pt, 5’ st. Gara giocata a porte chiuse per l’emergenza sanitaria.

(In foto: le due squadre schierate prima del fischio d’inizio – ©SalentoSport)

LIVE! SERIE D/H – Risultati 11ª giornata, classifica e prossimo turno