Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

in foto: G. Maci

CASARANO – Derby col Gallipoli, chiuso il settore ospiti del Comunale di Ugento: la nota del presidente Maci

Il derby salentino tra Città di Gallipoli e Casarano, valido per la 13esima giornata del girone H di Serie D, è stato anticipato a sabato 25 novembre alle ore 14.30. La sede dell’incontro sarà quella del Comunale di Ugento, il cui settore ospiti è stato interdetto dal sindaco della cittadina per motivi di sicurezza.

Con una nota, pubblicata poco fa sui propri canali ufficiali, il presidente del Casarano, Giampiero Maci, esprime il malcontento di società e dei tifosi rossazzurri.

«Purtroppo siamo alle solite! Ancora una volta viene impedito ad una tifoseria di assistere all’evento sportivo della propria squadra del cuore.In una circostanza perché nell’itinerario della trasferta si potrebbero incrociare altre tifoserie (vedi trasferta di Pagani); in un’altra perché non ci sarebbero parcheggi adeguati (vedi restrizione permanente per la Curva Sud dello stadio Capozza) e infine perché si scopre che il Campo Sportivo designato per la gara non può accogliere la tifoseria ospite per il fatto che la tribuna dedicata avrebbe carenze strutturali.

Perfetto! L’incolumità prima di tutto.

Solo che queste carenze sono state riscontrate il 9 ottobre scorso, come si evince dall’ordinanza del sindaco di Ugento che di fatto vieta l’utilizzo del settore ospiti. Lungi dal voler addossare responsabilità agli organi preposti, ma non può passare inosservato che quasi due mesi fa già si conosceva l’esito di questo sopralluogo e quindi si sarebbe potuto individuare un impianto alternativo, in grado di accogliere un congruo numero di sostenitori ospiti. È un danno per lo spettacolo, per i nostri tifosi, per la Società del Gallipoli, sotto il profilo economico, per lo sport in generale e per il calcio in particolare, ancora una volta amputato della sua essenza più bella: il tifo.

Ai nostri tifosi diciamo solo di armarsi di santa pazienza e di gustarsi la partita di sabato in tv, grazie all’accordo che questa società ha stipulato con Antenna Sud, cui va il nostro ringraziamento per l’ottimo lavoro sin qui svolto. Siamo certi che i nostri calciatori sentiranno in campo comunque il calore e l’incitamento della tifoseria rossazzurra».