Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

CASARANO – Il Cerignola capitola al “Capozza”, i gol di Prinari e Tedesco decidono il big-match

Un Casarano cinico e concreto interrompe la serie positiva del Cerignola, in inferiorità numerica dal 12’ e si aggiudica il big-match della quarta giornata.

Primi dieci minuti di marca rossoazzurra, con i padroni di casa proiettati nella metà campo avversaria. I ritmi sono alti. Il Cerignola aspetta. Il Casarano preme e al 12’ Dambros, che approfitta di una disattenzione della retroguardia ospite, salta il portiere. Per evitare il gol, Brescia è costretto ad atterrare il brasiliano poco fuori dell’area di rigore. Cartellino rosso per lui e Cerignola in dieci. Mister Pazienza corre ai ripari: fuori Bollino e dentro il portiere in seconda, Tricarico. Il Casarano abbassa il ritmo e gli ospiti, nonostante l’inferiorità, cercano di pungere. Al 28’ è Malcore, servito in area, a cercare di sorprendere Iannì, calciando sul palo lontano. L’estremo difensore rossoazzurro para in tuffo. La marcatura arriva, ma per i rossoazzurri. Al 36’ bella percussione di Prinari che si accentra e dal limite lascia partire un tiro a girare che trafigge l’incolpevole Tricarico. Al 38’ reazione del Cerignola: Dorval cerca la conclusione dalla distanza. Il tiro è forte, ma la sfera si spegne sul fondo. Al 43’ il Casarano ha l’occasione del raddoppio. Sanchez cerca la deviazione aerea, servito su calcio di punizione da Di Biase. La palla viene schiacciata troppo e sul rimbalzo termina fuori. Allo scadere ghiotta occasione per gli ospiti: Malcore, servito in area, provare a riagguantare il pareggio. Doppio passo, tiro veemente da distanza ravvicinata, ma Iannì fa buona guardia, respingendo con i pugni.

La ripresa si apre con un cambio per parte: Pipistrelli per Di Biase e Agnelli per Tascone. L’agonismo in campo è tanto. Ne fanno le spese Atteo e Dorval che rimediano il cartellino giallo per un accenno di rissa. Al 54’ ottimo inserimento di Pipistrelli che entra in area, resiste alla carica della difesa ospite e calcia in porta, ma Tricarico ci mette una pezza. Al 55’ calcio di punizione dai 25 metri. Batte Tedesco, la palla filtra attraverso le gambe della barriera, ma l’estremo difensore cerignolano è bravo a non farsi sorprendere. Non succede nulla di degno di nota sino al gol del raddoppio del Casarano che giunge al 77’, al termine di una bellissima triangolazione tra Tedesco e Pipistrelli conclusa con il tap-in vincente di Tedesco. È il gol che chiude la partita. Il Casarano guadagna tre punti pesantissimi, passa al comando della classifica insieme a Gravina e Francavilla (in attesa della gara della Nocerina che giocherà domani) e domenica prossima sarà chiamato a confermare quanto di buono fatto vedere con la Casertana, un’altra tra le squadre più attrezzate del girone.

IL TABELLINO

Casarano, stadio “G. Capozza”
mercoledì 6 ottobre 2021, ore 15
Serie D girone H 2021/22 – giornata n. 4

CASARANO-A. CERIGNOLA 2-0
RETI: 37’ Prinari, 77’ Tedesco

CASARANO (4-3-3): Iannì; Signorelli, Coronese (90’+1 Greco), Rizzo, Sanchez; Meduri, Atteo, Di Biase (46′ Pipistrelli); Dambros (26’ Tedesco), Coria (82’ Maraschio), Prinari (86’ Florio). A disp.: Montoya, Greco, Tordini, Manca, Santarcangelo. All.: Matias Calabuig.

A. CERIGNOLA (3-4-3): Brescia; Dorval (60’ Russo), Manzo, Allegrini; Basile; Maltese, Tascone (46’ Agnelli), Bollino (14’ Tricarico), Loiodice; Malcore (80’ Botta), Mincica (58’ Achik). A disp.: Agnelli, Silletti, Palazzo, Sirri, Vitiello. All.: Michele Pazienza.

ARBITRO: Filippo Colaninno della sezione di Nola. ASSISTENTI: Salvatore Nicosia e Alessandro Cassano di Saronno.

NOTE: Cielo sereno. Temperatura: 26 gradi. Ammoniti: 42’ Loiodice (A.C.), 50’ Atteo (C.), 50’ Dorval (A.C.). Espulsi: 12’ Brescia (A.C.). Recupero: 3’ pt, 3’ st.

QUI RISULTATI E CLASSIFICA

(foto: le squadre schierate prima dell’inizio – SalentoSport)