CASARANO – Bitetto: “Francavilla partita facile? Spesso sono stato dall’altra parte e…”

"Il nostro è un girone difficilissimo e sarà sempre più difficile man mano che passa il tempo. L’importante è crederci sempre"

bitetto-maci

Sette punti in tre gare è un buon bottino per mister Bitetto, soddisfatto per quanto fatto vedere dai suoi domenica scorsa contro l’Agropoli.

“La scorsa settimana – commenta nel post gara, mister Bitettoè stata una settimana nella quale ho visto notevoli progressi. I calciatori mi hanno dato piena disponibilità, forse anche perché hanno apprezzato il lavoro svolto. Con l’Agropoli, ho avuto buone conferme, i reparti erano ben oleati, anche se dopo il primo gol ci siamo un po’ fermati, stentavamo a cercare la manovra nella metà capo avversaria. In ogni caso, la squadra è stata un po’ più corta anche rispetto al mio esordio in panchina. Era quello che avevo chiesto prima della gara. Ero certo che i ragazzi avrebbero fatto una buona gara, come sono certo che faranno molto di più in seguito”.

Domenica prossima si va a Francavilla in Sinni. A chi dice che si tratti di una partita facile sulla carta, Bitetto risponde senza mezze misure.

Parlare di incontri sulla carta non mi piace – taglia corto –, anche perché personalmente sono stato più volte dall’altra parte, dalla parte della squadra abbordabile sulla carta, ma che alla fine l’ha spuntata. La differenza di classifica è un dato, ma in una partita non vuol dire nulla. Noi dobbiamo continuare a fare bene“.

Buono l’inserimento di Morleo che si è procurato il calcio di rigore e buona anche la prestazione di Feola e Foggia.

Morleo è un professionista – dice il tecnico – sa benissimo quale sia il suo ruolo in questo gruppo. A lui devi dire ben poco, lo metti in campo e lui sa cosa fare. L’inserimento di Morleo e Cianci ha dato una svolta alla gara. È rientrato anche Feola, che aveva bisogno di fare minutaggio. È rientrato bene. Soddisfatto anche di Foggia, che aveva bisogno di sbloccarsi, anche se deve lavorare ancora per tornare ad essere il Foggia che conosco”.

Ora, bisogna confermare quanto di buono fatto vedere.

“Al di là dei risultati – conclude l’allenatore – sono contento. Certo, man mano che passa il tempo dobbiamo migliorare, dobbiamo cercare di stare a ridosso delle prime. Il nostro è un girone difficilissimo e sarà sempre più difficile man mano che passa il tempo. L’importante è crederci sempre, una fede incrollabile nelle proprie capacità, non solo individuali, ma di tutta la squadra. Poi, i conti si fanno alla fine”.

Sull’altro versante, mister Procopio plaude al Casarano, pur sottolineando la buona prestazione dei suoi.

“Abbiamo preso quattro gol su errori singoli – commenta il tecnico dell’Agropoli Ci resta di buono la prestazione in generale. Ho cercato di dare un’identità di gioco a una squadra giovane un po’ demoralizzata. Dobbiamo lavorare molto, vogliamo mantenere la categoria. Sull’1-0 abbiamo reagito, potevamo pareggiare. Se uno guarda ai gol subiti, pensa che sia stata una disfatta, ma non è così. Ci lecchiamo le ferite e ricominciamo”.

Articoli Correlati