Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Il tacco di Stepinski e i guantoni di Gabriel valgono il successo: le pagelle del blitz esterno contro la Reggina

LE PAGELLE DI REGGINA-LECCE

Gabriel voto 7,5: sempre presente quando c’è da garantire l’ordinaria amministrazione, strepitoso quando ipnotizza Menez dagli undici metri, mettendo il marchio a fuoco su un successo di vitale importanza per i suoi.

Adjapong voto 7: il fatto che sia decisivo in fase di spinta non è assolutamente un caso, oggi si è vista anche un maggiore attitudine e diligenza anche nel difendere e questa non può che essere una nota positiva per Corini. Impreziosisce la buona prestazione con l’assist da tre punti per Stepinski.

Lucioni voto 6,5: solita prestazione solida per il difensore centrale giallorosso, che dà vita a dei duelli sempre intensi con gli attaccanti calabresi. Un controllo di spalla costa un rigore a sfavore.

Deramaku voto 6,5: leggi sopra, con la variante dell’ennesimo problema fisico che lo costringe a lasciare il campo anzi tempo e che purtroppo continua ad essere un fattore ricorrente della sua tormentata stagione.

dal 33′ Meccariello voto 6,5: anche per l’ex Brescia una gara di grande sacrificio, impreziosita dal salvataggio provvidenziale sulla girata aerea di Loiacono.

Zuta voto 6: partendo dal presupposto che Situm non è certamente uno dei clienti peggiori da affrontare, il laterale mancino giallorosso mette a referto un’altra buona prestazione, attenta e gagliarda. In fase di spinta si limita, ma quando c’è da contenere si fa sempre trovare pronto.

Henderson voto 6: non una partita brillante e appariscente, ma tanto lavoro sporco e dinamismo a servizio della mediana giallorossa. Ha il merito di entrare nell’azione che porta al gol da tre punti.

Dal 60′ Majer voto 6: averlo a disposizione e farlo entrare nei momenti di difficoltà è certamente un vantaggio assoluto. Garantisce interdizione e corsa nella fase più complicata del match.

Tachtsidis voto 6,5: solito metronomo della mediana di Corini. Smista diversi palloni con qualità e dimestichezza, soprattutto nella prima fase di gara; come spesso avvenuto, cala nella seconda frazione, facendo valere tutta la sua esperienza, specialmente in dieci contro undici, come schermo davanti alla difesa.

Bjorkengren 5,5: onestamente si fa fatica a giudicare la sua prestazione. Non riesce mai ad incidere o a essere determinante in fase di possesso, non eccelle nemmeno in fase di contenimento, ma ha comunque il merito di lottare.

dal 60′ Listkowski voto 6: entra meglio del compagni di reparto, anche se costretto a lavorare più di spada che di fioretto.

Mancosu voto 5,5: non riesce mai a trovare la giocata illuminante, finendo spesso nell’imbuto preparatogli dagli avversari. Ci prova con una giocata delle sue, che non ha però gli effetti sperati.

dall’82’ Calderoni sv: in trincea negli ultimi minuti di assalto reggino

Stepinski voto 7: con un colpo di tacco ed un po’ di fortuna, riesce a sbloccarsi, trovando un sigillo che di fatto regala tre punti di platino alla compagine salentina. Nella ripresa tocca pochi palloni, dedicandosi più alle battaglie con i difensori amaranto.

Dall’81’ Dubickas sv: entra per tenere qualche pallone, e in parte ci riesce, commettendo, però, diversi falli

Coda voto 5: pronti via e subito si mette in mostra con una conclusione che lascia ben sperare. Finisce per sparire con il passare dei minuti, prendendosi due gialli inutili, che rischiano di compromettere la sfida. Danno e beffa: non ci sarà contro la capolista Empoli, domenica prossima.

All. Corini voto 6,5: secondo match consecutivo senza incassare gol, ed un gruppo che dimostra ancora una volta grande attaccamento e voglia di lottare. La manovra non è fluida e ariosa come vorrebbe il tecnico ex Brescia, ma lavorare con in tre punti in tasca renderà la vita certamente più semplice.


REGGINA
: Nicolas 6; Delprato 5.5, Loiacono 6, Cionek 6, Di Chiara 6; Bianchi 5, Folorunsho 5.5; Situm 5 (75′ Micovschi 6), Rivas 5,5 (39′ Menez 4,5), Liotti 6 (75′ Bellomo 6); Charpentier 5.5 (47′ Denis 5,5). All. Baroni 6.

In foto: Gabriel, migliore in campo (©SalentoSport/Coribello)