UGENTO – Bavone, appello ai tifosi: “Quest’anno chiedo loro un sacrificio ancora più forte…”

In esclusiva per SalentoSport, il direttore sportivo dell'Ugento parla della stagione che sta per cominciare, della campagna acquisti appena conclusa e dei punti di forza della sua squadra

bavone-loris-ugento

Foto: Loris Bavone (©SalentoSport)

Al cancelletto di partenza anche le squadre che competeranno nel campionato di Promozione, al via domenica prossima 10 settembre. Domani c’è l’anticipo di campionato con l’andata del primo turno di Coppa Italia. Queste le impressioni sulla nuova stagione dell’Ugento affidate, in esclusiva a SalentoSport, dal direttore sportivo giallorosso Loris Bavone.

Direttore, esordio stagionale domenica contro l’Atletico Racale, con cui avete duellato per la prima posizione l’anno scorso. Vi ritrovate in una categoria superiore dopo pochi mesi. Che partita ti aspetti? La Coppa è un obiettivo importante per voi o e’ solo un ‘allenamento’ in vista del campionato?

Si domenica contro l’Atletico Racale sarà una partita difficile per noi perché affrontiamo una squadra esperta, la società si è  mossa molto bene sul mercato prendendo giocatori di categoria superiore come Ruberto, Ciurlia, Botrugno e, per ultimo, Davide De Icco che con la sua esperienza può essere utile a tutti. Comunque, da parte nostra, cercheremo di fare la nostra partita sapendo che di fronte abbiamo un avversario molto quotato. Il nostro obiettivo primario rimane solo uno la salvezza e comunque, come in tutte le gare e compresa la Coppa, noi entriamo in campo per fare bella figura.

Vi ritenete soddisfatti per la campagna acquisti dell’Ugento? Si può considerare chiusa o valuterete altri innesti in corso d’opera?

Si siamo molto contenti della campagna acquisti, anche perché quelli su cui abbiamo puntato sono i calciatori che ci eravamo prefissi a  luglio di prendere; poi, sinceramente, vedendoli lavorare, mi sono reso conto che abbiamo fatto una bella campagna acquisti, con delle persone che sotto il profilo umano e del sacrificio sono speciali.

Che clima si respira in città? C’è fiducia verso di voi, nonostante ci siano pochi ugentini in squadra?

Guarda in città sentiamo che c’è molto entusiasmo, anche perché, per la prima volta, la cittadina si appresta a disputare un campionato di Promozione. Si, è vero, quest’anno ci sono pochi ugentini in squadra, ma sinceramente la  maggioranza di loro era stata riconfermata, poi per problemi lavorativi non sono riusciti a sposare il progetto…

Ai nastri di partenza, quali ritieni siano le squadre che concorreranno sino alla fine per la promozione? Quali invece per la non retrocedere?

Le squadre che secondo me, vista la campagna acquisti, dovrebbero far la differenza sono Brindisi, Leverano e Uggiano, per non retrocedere in questo momento non saprei dire, spero che noi riusciamo a salvarci.

Quali sono i vostri punti di forza?

I nostri punti di forza della nostra squadra sono sicuramente il gruppo e il nostro staff tecnico, a partire da mister Mimmo Oliva insieme ai suoi collaboratori Adriano Trenta (preparatore atletico), Luca Cecconi (preparatore dei portieri) e Giorgio Marcello (massaggiatore ) che hanno formato una gran bella squadra.

Fai un appello ai tifosi   

Un appello lo vorrei fare ai nostri tifosi che l’anno appena passato non ci hanno fatto mancare mai il loro sostegno sia in casa che fuori, ma quest’anno chiedo un sacrificio ancora più forte, visto il campionato difficile che andremo ad affrontare, quindi spero che già domenica siano il 12° uomo in campo…      

Marco MONTAGNA
Giornalista pubblicista dal 2012, fondatore e direttore responsabile di SalentoSport, collaboratore di Tuttomercatoweb dal 2009, corrispondente per Piazzasalento dai Comuni di Melissano, Racale e Alliste dal 2011 al 2017, collaboratore per la redazione sportiva del Nuovo Quotidiano di Puglia dal 2015.

Articoli Correlati