PROMOZIONE – Galatina chiama, Avetrana risponde. Il punto dopo l’undicesima giornata

avetrana

Foto: Avetrana Calcio

Galatina chiama, Avetrana risponde. La classifica del campionato di Promozione, dopo la decima giornata, vede sempre al comando i biancostellati, seguiti dai biancorossi a una sola lunghezza. Conserva il terzo posto il Fasano, tallonato dal Maglie. Battuta d’arresto per il Tricase, recupera posizioni il Manduria. In coda non vince nessuno. Tre le vittorie in casa, due quelle esterne, tre i pareggi. In totale sono ventidue le reti messe a segno. Miglior attacco per il Fasano, con diciannove centri all’attivo, miglior difesa per il Galatina e l’Avetrana, con soli sei gol subiti.

In attesa di recuperare la partita con il San Giorgio, giovedì prossimo, la capolista consegue l’ottava vittoria in campionato. A farne le spese è il Leporano, battuto a domicilio per 3-1. Grande protagonista di giornata è D’Amico, autore di una tripletta; inutile il gol del pareggio di Tonti. Blitz esterno anche per l’Avetrana, che a Tricase conquista la quinta vittoria nelle ultime sei gare: a decidere l’incontro è una rete del maggiore dei fratelli Cimino, Fabiano, al 38’ pt. Pesante tris del Fasano sull’Uggiano: i biancazzurri passeggiano sui leccesi con la doppietta di Brescia e il gol di Longo, inutile la marcatura di Setreanu al 90’ per il 3-1 finale.

Successo in rimonta per il Maglie in casa contro il Carovigno: doppio vantaggio ospite con Amatulli e Russo, Franco accorcia le distanze, poi è Renis-show con una tripletta, che fissa il risultato sul 4-2. Dopo un’astinenza durata otto giornate, torna a vincere il Manduria: le reti di Calò e De Pascalis lanciano i biancoverdi contro la Salento Football Leverano, che pure era passata in vantaggio con Lillo. Pareggio, manco a dirlo, per il Racale: a Lizzano i biancazzurri collezionano l’ottavo pari in undici giornate, settimo di fila, quinto consecutivo per 0-0. Segno X anche in Galatone-San Giorgio e San Vito-Ostuni. Entrambi i match terminano 1-1. A Galatone passano in vantaggio i padroni di casa con Diaw in avvio di ripresa, ma il vantaggio dura pochissimo perché dopo appena otto minuti Birtolo pareggia i conti. Nel derby tra brindisine, Schiavone illude l’Ostuni, Marinosci ristabilisce la situazione di parità.

Articoli Correlati

Lascia un commento