MAGLIE – Portaluri: “In Coppa obiettivo fallito, puntiamo a risalire la china in campionato”. Sull’Aradeo dice…

Il tecnico giallorosso parla dell'eliminazione subita dalla De Cagna, giovedì scorso, nel primo turno di Coppa Italia ma pensa già al campionato. Domani trasferta allo 'Spina' contro la squadra di mister Corallo

portaluri-mino-maglie

Foto: Mino Portaluri

Giovedì per la Toma Maglie è arrivata l’eliminazione in Coppa Italia Promozione, con i giallorossi che, nonostante l’iniziale vantaggio firmato da Patera, si son fatti prima raggiungere e poi superare e far fuori dalla De Cagna. Un’eliminazione che lascia un po’ di amaro in bocca alla Toma, come spiega il suo tecnico Mino Portaluri: “Oggi sarebbe molto più semplice dire che la nostra testa era rivolta al campionato – esordisce l’ex Uggiano, ma il nostro obbiettivo era quello di centrare la qualificazione, perché è fondamentale onorare ogni impegno; la gara si era messa bene e sull’1-0 abbiamo colpito anche due traverse, poi il gol del pareggio arrivato in netto fuorigioco ha cambiato l’inerzia della contesa, con i nostri avversari che sono riusciti anche a raddoppiare. Ora – prosegue Portaluri, ci concentreremo sul campionato provando a risalire la china”.

In campionato Carrozza e compagni hanno invece avuto una partenza sprint, con quattro successi in cinque match, che ad oggi, al netto della penalizzazione, sarebbero significati primo posto in classifica: “I ragazzi sono stati molto a bravi a partire forte, ma io non posso basarmi su dati virtuali, oggi abbiamo sei punti in classifica, e quando parlo di risalire la china, non mi riferisco certamente alle prime posizioni, soprattutto in un campionato così ostico; sapevamo già ad inizio anno che sarebbe stata dura, perciò si è deciso di puntare su di un gruppo in grado di mantenere l’impatto del meno sei e ad onor del vero, fino ad oggi, la squadra ha risposto molto bene, ma ripeto parlare di prime posizioni è quasi utopistico”.

Domenica la Toma farà visita all’Aradeo di mister Corallo, in una gara certamente ricca di insidie, come storicamente la stragrande maggioranza di sfide disputate allo Spina: “L’Aradeo può contare su diverse individualità importanti, con calciatori che conoscono molto bene la categoria e altri che hanno addirittura militato in categorie superiori, il tutto sommato ad un mister molto bravo come Corallo, in grado di far giocare un calcio molto gradevole alle sue squadre; altra variante da non escludere sarà il terreno di gioco, che non favorirà certamente i calciatori tecnici e lo spettacolo. Per noi – conclude Portaluri, sarà una gara dal coefficiente di difficoltà molto elevato, da prendere con le molle, servirà una prestazione importante”.

Davide BOELLIS
Diplomato presso il Liceo Socio Psico Pedagocico. Praticante giornalista pubblicista. Nel 2012 partecipa alla quarta edizione di "Giornalista per un giorno - Sergio Vantaggiato". Nell'aprile 2012 inizia a collaborare con la testata colpoditaccoweb.it. Dal settembre 2012 passa nella squadra di SalentoSport.

Articoli Correlati