Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

MAGLIE – Coppa Italia, la Toma presenta ricorso contro l’Avetrana. Adamuccio: “Vi spiego tutto…”

Il Maglie potrebbe raggiungere ugualmente le semifinali di Coppa Italia Promozione nonostante il campo ne abbia decretato l’eliminazione ai calci di rigore a vantaggio dell’Avetrana. Proprio il sodalizio tarantino sarebbe incappato in un errore durante le sostituzioni, non garantendo, nella fase finale del match, il numero obbligatorio di under in campo. Questa la tesi sostenuta dal club di Daniele Gatto ed a spiegare tutto, nel dettaglio, ci ha pensato il direttore sportivo della Toma, Lorenzo Adamuccio.

“Perdere due gare in quattro giorni dopo aver creato almeno quindici palle gol fa molta rabbia – esordisce Adamuccio, ma purtroppo il calcio è questo non mi resta che fare i complimenti ai nostri avversari; dico solamente che al novantaduesimo, con un calcio d’angolo a favore e con quattro minuti di recupero decretati dall’arbitro non si può prendere gol”.

Il diesse del Maglie entra poi nel dettaglio dell’episodio che ha indotto la società giallorossa a presentare il ricorso: “Diciamo, tuttavia, che nella sfortuna siamo stati fortunati, perché al novantatreesimo l’Avetrana ha commesso un grossolano errore, contravvenendo alla regola degli under, sostituendo il portiere under con il dodicesimo over; l’arbitro ha autorizzato, dunque, la ripresa del gioco ma il calciatore ospite ha indugiato e dopo diversi richiami del direttore di gara lo stesso gli ha mostrato il cartellino rosso per le frasi ingiuriose che gli erano state rivolte. Subito dopo l’Avetrana procedeva con un’altra sostituzione, mandando in campo il terzo under, quando ormai però la frittata era fatta. Quindi – conclude Adamuccioaspettiamo fiduciosi l’esito del nostro ricorso, che può solo andare a nostro favore, purché l’arbitro confermi quanto accaduto sul campo, situazione che, eventualmente, siamo pronti a dimostrare anche con i filmati di una TV locale”.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment