L’INTERVISTA – Parola agli esperti, i consigli del prof. Stifani (Taurisano): “Attività fisica come scudo contro le patologie, il frigorifero non batte la noia”

"Credo che le attività di fitness a corpo libero, siano quelle più semplici da praticare in casa ed oggi va tanto di moda l'interval training ad alta intensità come il Tabata"

stifani-rocco-taurisano

Foto: R. Stifani

Dopo aver attuato una profonda rivoluzione nell’organico, puntando forte su un collettivo giovane, in questa annata, il Taurisano di mister Rocco Stifani, è riuscito a mettersi in mostra, confermandosi come una delle mine vaganti del girone B di Promozione, in grado di ottenere degli ottimi risultati, togliendosi anche diverse soddisfazioni. Oggi abbiamo raccolto proprio le sensazioni del mister granata (laureato in Scienze Motorie), che, oltre all’aspetto tattico, ha deciso di curare in prima persona anche la parte atletica dei suoi ragazzi.

SITUAZIONE GENERALE E LAVORO CON LA SQUADRA – “In questa situazione di totale incognita sociale e non solo sportiva, si cerca di fare quello che si può. Per i miei ragazzi ho strutturato dei microcicli d’allenamento, cercando di variegarli, tenendo conto perlopiù delle capacità condizionali di forza, resistenza e velocità. Logicamente ci si adatta agli spazi e agli attrezzi di fortuna che si possono ricavare nelle proprie abitazioni. Sono cosciente che tutti noi stiamo attuando dei lavori di mantenimento atletico che però sono distanti dalla pratica effettiva del nostro sport, che è situazionale e di squadra. Alla luce di ciò, una volta che si riprenderà, bisognerà soprattutto tornare a riprendere confidenza con l’attrezzo pallone e rispolverare tutte le capacità coordinative per attuare al meglio i gesti tecnici che la nostra disciplina richiede, con un occhio di riguardo al lavoro preventivo, perché, dopo tutto questo fermo, le probabilità di infortunio sono maggiori”.

NO ALLA SEDENTARIETÀ –Al di là della quarantena, l’attività fisica è sempre consigliata per avere uno stile di vita sano, in quanto funge anche da scudo contro tante patologie che la sedentarietà favorisce. Quello che mi sento di consigliare, innanzitutto, è di non ammazzare la noia con il frigorifero e quindi attenersi a una dieta sana e bilanciata, poi come mezzi d’allenamento, credo che le attività di fitness a corpo libero, siano quelle più semplici da praticare in casa ed oggi va tanto di moda l’interval training ad alta intensità come il Tabata“.

Davide BOELLIS
Diplomato presso il Liceo Socio Psico Pedagocico. Praticante giornalista pubblicista. Nel 2012 partecipa alla quarta edizione di "Giornalista per un giorno - Sergio Vantaggiato". Nell'aprile 2012 inizia a collaborare con la testata colpoditaccoweb.it. Dal settembre 2012 passa nella squadra di SalentoSport.

Articoli Correlati