PROMOZIONE – Imprese Salento Football e Lizzano, stop Maglie. Deghi, testa alla Coppa? Il punto dopo la 27ª

Il pari ottenuto in zona Cesarini a Uggiano avvicina l'Ugento al titolo. Per la vice capolista Deghi, che si deve inchinare ad un grande Racale, giovedì ci sarà la finale di ritorno di Coppa Italia contro il Donia. Frenata per il Maglie, la cui imbattibilità durava da dieci turni. Crolla il Taurisano, si rivede lo Scorrano

cornacchia-riccardo-salento-football

Foto: R. Cornacchia, allenatore della Salento Football

Copertina della ventisettesima giornata per Salento Football e Lizzano. Gli uomini di Riccardo Cornacchia battono per 2-1 la squadra più in forma del momento, il Maglie e ne interrompono la striscia di imbattibilità, che durava da dieci giornate. Dà un calcio alla crisi la Salento, dopo che nelle ultime otto partite erano arrivati solo due punti e scavalca in classifica Carovigno e Aradeo. Ma resta, comunque, impantanata, nei bassifondi della classifica, appaiata al Lizzano. Che compie l’altra impresa di giornata e da continuità al momento positivo. I rossoblu vincono in rimonta, dopo essere passati sotto di due reti, sul Taurisano e ne mortificano le ambizioni playoff. I granata sono ancora costretti a rinunciare, per squalifica, al proprio campo. Il match si è, infatti, disputato a Matino, a porte chiuse.

Il pari strappato nei minuti di recupero al comunale di Uggiano avvicina sempre di più l’Ugento alla conquista del titolo. I giallorossi, miglior attacco del torneo con quarantadue centri all’attivo e miglior difesa, con ventitré reti subite, approfittano del ko della Deghi, per portarsi a +6. Ed è una sconfitta (la terza nelle ultime quattro giornate) che sa quasi di resa quella della Deghi, che si deve inchinare a un grande Racale. La formazione di mister Salvadore ha, probabilmente, deciso di destinare le ultime residue energie al ritorno della finale di Coppa, che si disputerà giovedì prossimo, sul campo dei leccesi. Il Racale prova a tenere accesa la speranza playoff, dopo una crisi di risultati, che durava da quattro giornate.

Non vince da tre turni e con l’Aradeo arriva il secondo pareggio consecutivo (in rimonta, dopo essere andato sotto di due gol), ma il Novoli resta sempre terzo. Anche perché le inseguitrici vanno a sprazzi. Prova a reinserirsi nella lotta playoff, dopo una lunga crisi che lo aveva addirittura fatto sprofondare nella zona rossa della classifica, lo Scorrano, che appaia il Maglie in quarta posizione. Maglie atteso da un impegno durissimo domenica prossima, perché andrà a fare visita all’Ugento. Fa valere il fattore campo nello scontro diretto, in chiave salvezza, contro il Talsano, il Tricase. E adesso la situazione per i tarantini si complica parecchio. Finisce in parità l’altro spareggio tra Carovigno e Ostuni. Un punto a testa che accontenta sicuramente di più la squadra di mister De Nitto. Aradeo e Scorrano restano le difese più battute, con quarantadue gol subiti. Il Tricase il peggior attacco, con ventuno centri all’attivo.

Tropical Store

Articoli Correlati