PROMOZIONE/B – Tra Virtus Matino e Atletico Racale spunta il Manduria, il terzo incomodo: il punto dopo la 6ª

Prevalenza di segno uno nella sesta giornata: cinque le vittorie interne, due quelle esterne, un solo pareggio. Ventinove le reti complessive

atletico-racale-abbraccio-vs-ostuni-150919

Foto: Riccardo Aprile (Racale, primo a sx)

Tra le due pretendenti… il terzo incomodo! È una questione a tre, dopo la sesta giornata, la classifica del campionato di Promozione. E se Matino e Racale viaggiano secondo le aspettative, a Manduria si registra una velocità di crociera superiore alla media salvezza. Sfumano al 92’ le velleità di vittoria della formazione di mister Branà, che si fa stoppare, in casa, sul 2-2, dall’Ostuni. Dopo un inizio piuttosto stentato, i brindisini stanno dando grande prova di carattere, considerato che hanno già affrontato anche Racale, Sava e Maglie, e sicuramente continueranno a dire la loro.

Non vince da due turni il Matino (che si conferma miglior attacco con sedici centri all’attivo) e si fa agganciare in testa da Racale e Manduria. Gli uomini di Sportillo sbancano il “Camassa” di Sava, nel big match di giornata, grazie alla rete del classe 2002 Riccardo Aprile. Potevano rappresentare delle prove di maturità Ostuni e Racale, il Sava non le ha superate. C’è da lavorare ancora sulla mentalità. Dopo il ko della prima giornata solo risultati positivi per il Manduria, che si sbarazza con un facile 3-1 di un Uggiano sempre più in caduta libera. Ultimo, a zero punti. Come il Carovigno, a cui il cambio di allenatore non ha sortito gli effetti sperati. I brindisini perdono in casa col Veglie e restano in compagnia dell’Uggiano, che si conferma peggior attacco del torneo, con solo tre reti all’attivo. Per il Veglie si tratta della prima vittoria in campionato. La difesa più perforata è quella del Carovigno, con venti marcature subite.

Il Sava scivola in seconda posizione, a -1 dal terzetto al comando e si fa agganciare dal Novoli, che al “Totò Cezzi” non concede sconti a nessuno (2-1 alla Salento Football) e resta l’unica formazione imbattuta. I tarantini di mister Mazza si possono consolare con lo scettro di difesa meno perforata, solo quattro volte. Ma probabilmente la vera sorpresa di questo primo scorcio di stagione è rappresentata dall’Avetrana: i biancorossi sono risorti dalle ceneri di una situazione pesantissima e stanno dando spettacolo, grazie anche ai gol di Sanyang, che, con la doppietta rifilata al De Cagna, si piazza al primo posto solitario della classifica marcatori, a quota sei. Tre punti pesantissimi per l’Aradeo, che stende, col classico risultato all’inglese, il ben più quotato Maglie. La formazione di Portaluri, al pari del Sava, non sa pareggiare: o vince o perde. Vittoria in rimonta, infine, per il Taurisano, che contro il Brilla Campi piazza il secondo successo consecutivo e prova a risalire posizioni. Prevalenza di segno uno nella sesta giornata: cinque le vittorie interne, due quelle esterne, un solo pareggio. Ventinove le reti complessive.

Articoli Correlati