GALLIPOLI – Col Mottola la vittoria sfuma in extremis

Continua la serie positiva del Gallipoli che, grazie al pareggio ottenuto sul campo del Mottola, sale a quattordici risultati utili consecutivi, frutto di undici vittorie e tre pareggi. La squadra giallorossa, nella trasferta in terra tarantina, non ha espresso il solito bel gioco, soffrendo un avversario organizzato e fortemente motivato; gli ionici hanno patito gli assalti avversari soprattutto nella ripresa, quando Ancora, espulso, ha lasciato i compagni in inferiorità numerica.

Favonio deve rinunciare a Prest e Serìo squalificati, recupera Ancora e schiera Malcore in attacco al fianco di Larrosa.
Dopo un’iniziale fase di studio, alla prima vera occasione il Gallo passa: minuto 15, splendida punizione mancina di Larrosa che Maggi respinge miracolosamente con l’aiuto del palo; il più lesto di tutti a proiettarsi sulla sfera è capitan Coccioli che, di testa, sigla il vantaggio.

La reazione dei padroni di casa è rabbiosa: al 22’ Marzano è bravo a superare Negro in uscita con un pallonetto, ma Tarantino compie un prodigio riuscendo a spazzare il pallone prima che lo stesso varchi la linea di porta. L’azione continua e, sul seguente bolide di Grassani, il portiere giallorosso sfodera un intervento da campione deviando in angolo. La prima frazione si chiude con le conclusioni di De Crescenzo prima e di Malcore poi entrambe sbloccate dai rispettivi portieri.

Nella ripresa l’episodio che potrebbe decidere la gara: Ancora, già ammonito, si prende il secondo giallo per un intervento a centrocampo e viene espulso. Gallipoli costretto a giocare tutto il secondo tempo in inferiorità numerica. Il Mottola ci crede e crea occasioni in serie: al 9’ Frappampina coglie il palo su rovesciata; al 15’ i locali chiedono la massima punizione per una spinta di Spedicato su De Crescenzo, ma l’arbitro sorvola. Sempre il numero sette di casa al 44’ coglie la traversa con un tiro da fuori area.
Quando il pericolo per il Gallo sembra scampato giunge il gol del meritato pareggio per i ragazzi del tecnico Gidiuli: corre l’ultimo dei quattro minuti accordati dal direttore di gara quando Renna, entrato in campo da pochi minuti, approfitta di un pallone vagante in area gallipolina e di sinistro batte imparabilmente Negro con una conclusione forte e precisa sotto la traversa. Finisce in parità lo scontro diretto per il terzo posto con le due squadre che allungano di un punto sul Botrugno, uscito sconfitto dalla trasferta di Crispiano.

Le battistrada Maglie e Galatina continuano la loro corsa che non conosce ostacoli: Nobile e compagni espugnano 2-1 Alberobello, mentre i ragazzi di Volturo travolgono il Fragagnano con un netto 5-0. Domenica impegno interno per il Gallipoli che se la vedrà con l’Alberobello. Il cerchio si stringe, a quattro giornate dalla fine non c’è spazio per commettere errori.

Lorenzo FALANGONE
Nato 27 anni fa a Nardò. Dottore in Comunicazione e Giornalista pubblicista. Caporedattore di SalentoSport e reporter per PiazzaSalento. Premio "M. Campione" 2015 come miglior articolo sportivo di Puglia. Autore del libro "Per dirti ciao".

Articoli Correlati