FRAGAGNANO – Gidiuli: “Fortunati nel gol, ma abbiamo avuto la giusta mentalità”

gidiuli san giorgio bysam

Foto: Giuseppe Gidiuli (©bysam.it)

Seconda vittoria in due giorni per il Fragagnano di mister Gidiuli che sbanca Alberobello. Un gol nel primo tempo che ha portato i primi tre punti della stagione: “Questa partita è la conferma del cambiamento di mentalità e condizione avuto in coppa. Abbiamo lavorato tanto in preparazione con poche amichevoli e, gradualmente, stiamo trovando la condizione migliore. Sono soddisfatto per la vittoria di oggi su un campo che sapevamo che sarebbe stato difficile”.

“I ragazzi l’hanno interpretata nel modo migliore senza sbilanciarsi – prosegue il tecnico tarantino – mantenendo un atteggiamento equilibrato per tutta la gara. Visto le condizioni climatiche, ho suggerito ai ragazzi di giocare in favore di vento già nella prima frazione. Abbiamo trovato il gol anche per un’ingenuità del portiere che, secondo me, avrebbe dovuto gestire la palla in maniera diversa. Tutto sommato, tre punti importanti su un campo difficile contro una squadra che non si arrende“.

Mister Caroli è amareggiato a fine gara. La sconfitta patita alla prima apparizione casalinga dal suo Real Alberobello non è andata giù, soprattutto per come è maturata: “La situazione che ha portato alla punizione in area è stata male interpretata dall’arbitro. La palla non era un passaggio volontario al nostro portiere. Il mio difensore ha anticipato l’avversario con la punta del piede: il vento ha allungato la traiettoria mandando la sfera tra le mani di Netti. Il Fragagnano ha poi, saggiamente, costruito la sua partita sul gol ed è stato difficile recuperare, anche per il forte vento che ha condizionato la partita. Il terreno, anche in condizioni meteo ideali, lascia poco spazio alla tecnica”.

Umberto NARDELLA
Nato nel 1976, sposato, lavora nel team IT di una multinazionale americana. Scrive per SalentoSport da diversi anni ed è uno sportivo, nel senso che gli piace vedere gente che fa sport. Innamorato da sempre del calcio, sin da piccolo è stato affascinato dai campi polverosi di paesini sconosciuti. Ogni domenica è buona per andare a vedere una partita di calcio, rigorosamente dilettante.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati