Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

FASANO – Amodio: “Intorno a noi c’è tanto entusiasmo e voglia di abbandonare questa categoria”

Tanta roba. Se c’è una definizione che, con efficacia, può chiarire la portata del potenziale offensivo del Fasano è proprio questa, tanta roba. Problemi di abbondanza per mister Laterza, a cui il mercato invernale ha portato in dono anche Serri. Trentaquattro gol per l’attacco più prolifico del torneo. Di questi, otto sono stati messi a segno da Giuseppe Amodio, un attaccante su cui non si può non fare affidamento. Nella scorsa stagione furono quindici. Che anno è stato, per lui, il 2016? “Il 2016 è stato un anno positivo. Spero di superare il numero di gol della passata stagione –ammette Amodio -. “Ma l’obiettivo più importante che vorrei realizzare è quello di vincere il campionato con questa maglia”.

Una mission molto possible, se si tiene presente la parabola ascendente intrapresa dalla squadra dalla fine di novembre a oggi: sei vittorie consecutive, impreziosite da ben diciannove gol e con una sola rete al passivo. Il 3-0 rifilato domenica scorsa alla Salento Football Leverano ha ribadito, semmai ce ne fosse stato bisogno, lo strapotere biancazzurro e le velleità di candidarsi a squadra da battere. “Contro il Leverano abbiamo conquistato tre punti importanti, per continuare la striscia positiva e per mantenere il primato insieme al Tricase – sottolinea l’attaccante classe 1989 -. “Ma non siamo la squadra da battere perché ci sono compagini come Tricase, Aradeo e Ostuni che se la giocheranno fino alla fine”.

Quella di Fasano, si sa, è una piazza molto particolare ed esigente. Come stanno vivendo il momento i tifosi? “C’è molto entusiasmo, c’è voglia di abbandonare una categoria che con Fasano ha ben poco a che vedere. I tifosi stanno vivendo con molta gioia ed euforia questo primato e partita dopo partita il loro supporto e calore aumenta”. Domenica prossima il Fasano affronterà in trasferta il Copertino, sulla carta un turno favorevole ai colori biancazzurri, visti i vari scontri al vertice. Che insidie si nascondono dietro a questo match? “Affronteremo una squadra che giocherà con il coltello tra i denti. Ci darà battaglia per conquistare punti importanti in ottica salvezza. Si prospetta una partita delicata, ma faremo di tutto per portarla dalla nostra parte”.

Con l’arrivo di Serri la concorrenza in attacco è aumentata. Come vive questa situazione Giuseppe Amodio? “L’innesto di Leonardo ha arricchito il reparto avanzato, è un calciatore che con questa categoria non c’entra proprio niente. Tra lui e me c’è tanta intesa. È una concorrenza positiva e pulita e io la vivo molto tranquillamente”. E intanto mister Laterza ringrazia.