CRONACA – Rimessi in libertà Marco e Giuseppe Vignola. Il mister del Carovigno: “Deluso dalle cattiverie lette sul mio nome”

Per il Gip del Tribunale di Brindisi non sussistono i gravi indizi di colpevolezza nei confronti di padre e figlio. L'avvocato Marzio: "Si tratta di cannabis legalmente coltivata e di tipo sativo, destinata alla commercializzazione a scopi terapeutici"

vignola-giuseppe-carovigno

Foto: G. Vignola (©SalentoSport)

Sono stati rimessi in libertà questa sera Marco e Giuseppe Vignola, padre e figlio, quest’ultimo allenatore del Carovigno Calcio. Il Gip del Tribunale di Brindisi, dottor Maurizio Saso, ha ritenuto non esserci il presupposto del grave indizio di colpevolezza nei confronti dei Vignola che, nella giornata di domenica, erano stati posti agli arresti domiciliari perchè ritenuti responsabili della detenzione di circa due quintali di marijuana, ritrovata in alcuni locali delle abitazioni di famiglia.

L’avvocato Luca Marzio, che segue i Vignola, ha fornito al Gip la documentazione che dimostra come si tratti esclusivamente di cannabis sativa, coltivata e commercializzata a scopi terapeutici e rispettando la legge da Marco Vignola, titolare di un’azienda agricola. “Per quanto riguarda la posizione di Giuseppe Vignolaaggiunge l’avvocato Marzio ai nostri microfoni – è stata accertata la sua completa estraneità ai fatti, essendo stato coinvolto soltanto perchè abita nello stesso stabile”.

Sospiro di sollievo per mister Vignola che non vede l’ora di riprendere il suo lavoro sul campo di calcio. Ma, prima, desidera togliersi qualche sassolino: “La mia posizione era chiara sin dall’inizio – ha dichiarato a SalentoSportio non c’entro niente e faccio tutt’altro mestiere rispetto a mio padre. Sono rimasto deluso da quanto scritto sui giornali e dalla cattiveria letta sui social sul mio conto, sembrava che fossi io l’indagato ma io non c’entravo niente sin dal principio. Sono stato coinvolto in questa situazione, non vedo l’ora di cancellarla e di non parlarne più. Da domani si riprende il lavoro sul campo. Chi mi conosce sa che persona sono“.

Marco MONTAGNA
Giornalista pubblicista dal 2012, fondatore e direttore responsabile di SalentoSport, collaboratore di Tuttomercatoweb dal 2009, corrispondente per Piazzasalento dai Comuni di Melissano, Racale e Alliste dal 2011 al 2017, collaboratore per la redazione sportiva del Nuovo Quotidiano di Puglia dal 2015.

Articoli Correlati