ATLETICO RACALE – Sportillo: “Manduria importante ma non decisiva. Sul mercato cercheremo di farci trovare pronti…”

Mister Pietro Sportillo analizza la sfida di domenica: "guardando la classifica per noi sarebbe importantissimo ottenere un risultato positivo, perché in caso contrario si rischierebbe di subire un doppio sorpasso"

sportillo-pietro-atletico-racale-set-19

Foto: P. Sportillo

Domenica a Manduria andrà in scena il più classico degli scontri diretti, con i padroni di casa che ospiteranno l’Atletico Racale prima della classe, in una sfida non certamente decisiva ma sicuramente importantissima, poiché potrebbe confermare o completamente ribaltare la classifica, come spiega il tecnico biancazzurro Pietro Sportillo: “Uno scontro diretto è sempre una sfida importanteanalizza l’ex Casarano -, ma a dicembre non si può certamente parlare di sfida decisiva. Guardando la classifica per noi sarebbe importantissimo ottenere un risultato positivo, perché in caso contrario si rischierebbe di subire un doppio sorpasso e questo soprattutto in termini di morale non sarebbe il massimo, ma ripeto sarà un campionato molto equilibrato, in cui vincerà chi sbaglierà di meno, quindi oggi di decisivo non vi è affatto nulla”.

“Il Manduriaprosegue Sportillo – è una squadra molto ben organizzata e ben allenata con dei nomi importanti e questo lo avevo già rimarcato nei mesi precedenti, non sarà una gara semplice, noi dal canto nostro come ogni gara cercheremo di ottenere un risultato positivo, su un campo comunque difficile”.

In questi giorni ha avuto inizio il mercato di riparazione, che soprattutto in Promozione sta facendo registrare diverse operazioni, con l’Atletico Racale che ad oggi non ha ancora mosso alcun passo ufficiale: “Sappiamo bene che questa fase può essere decisiva – rammenta Sportillo -, da ciò che sento e leggo diverse società si stanno muovendo in maniera concreta e decisa e questo non farà altro che alzare il livello del torneo; io dal mio canto ho già parlato con la società, spiegando dove occorrerà intervenire per continuare a fare bene, perché soprattutto in un campionato così lungo ed equilibrato la profondità della rosa può risultare decisiva, ma ciò non significa che faremo delle operazioni solo per il gusto di farle, anche perché  il direttore Inguscio e il presidente Cimino, sapranno certamente meglio di me come muoversi e in loro nutro grande fiduciaSe si presenteranno delle occasioni congrue alle nostre esigenze e al nostro budget cercheremo di coglierle, altrimenti andremo avanti con questo organico provando  – conclude Sportillo -, a fare sempre il massimo, consapevoli di quello che il torneo potrà riservare”.

Davide BOELLIS
Diplomato presso il Liceo Socio Psico Pedagocico. Praticante giornalista pubblicista. Nel 2012 partecipa alla quarta edizione di "Giornalista per un giorno - Sergio Vantaggiato". Nell'aprile 2012 inizia a collaborare con la testata colpoditaccoweb.it. Dal settembre 2012 passa nella squadra di SalentoSport.

Articoli Correlati