ATLETICO RACALE-MESAGNE – Ruberto non basta, un super Mummolo regala ai gialloblù almeno il terzo posto

A segno Ruberto per il Racale, poi si scatena il Mesagne e Mummolo, autore di una doppietta. I gialloblù agganciano l'Ostuni al secondo posto ma sono in svantaggio per il minor numero di reti segnate, a parità di punti negli scontri diretti e di differenza reti

mummolo

Foto: G. Mummolo

Un Mesagne cinico e spietato supera l’Atletico Racale al “Basurto” e si assicura almeno il terzo posto finale in vista dei playoff.

Pronti via e il Racale mette la freccia: angolo di Verardo, palla per la testa di Ruberto che supera Lamarina e porta avanti i suoi. I locali controllano bene la gara, sino al minuto 24 quando Gioia confeziona un bel suggerimento per Rolli che si presenta da solo davanti a Corallo (non tempestivo nell’uscita) e trova il pari. Il Mesagne appare ora più quadrato e prende maggiormente l’iniziativa sino a trovare la rete del sorpasso in chiusura di prima frazione con Mummolo, il cui tiro non è irresistibile ma è sufficiente per battere per la seconda volta Corallo.

Ed è sempre Mummolo, top scorer del girone B, a firmare il terzo gol del Mesagne: grande discesa di Molfetta sulla fascia destra, palla in mezzo per l’attaccante mesagnese che si supera per tenere viva l’azione, salta due avversari e deposita il pallone all’angolino basso dove Reho non ci può arrivare. Il Racale prova a riorganizzarsi ma cade spesso nella trappola del fuorigioco. La squadra di casa, poi, reclama un calcio di rigore per un fallo su Ruberto, ma Minerba di Lecce lascia correre.

Non succede più nulla sino alla fine. Coi tre punti conquistati a Racale, il Mesagne aggancia l’Ostuni al secondo posto ma, rispetto alla formazione della Città Bianca, è in svantaggio per aver segnato un numero di reti minore, a parità di punti (gli scontri diretti si sono chiusi entrambi in parità, 0-0 e 1-1; la differenza reti generale è +26 per entrambe, ma l’Ostuni ha segnato 53 reti e il Mesagne 47). Quindi, il secondo posto dietro al Brindisi si deciderà domenica prossima: l’Ostuni va a giocare sul campo del già retrocesso Massafra e pare leggermente favorito, il Mesagne riceve la quinta forza del torneo, l’Uggiano.

Il Racale si congeda dal suo pubblico con una buona prova ma con zero punti, avendo, comunque, già ampiamente raggiunto l’obiettivo salvezza. Domenica prossima sarà spettatore al “Fanuzzi” della festa promozione del Brindisi di Danilo Rufini.


IL TABELLINO

Racale, stadio “L. Basurto”
domenica 15 aprile 2018, ore 16
Promozione girone B 2017/18 – 29a giornata

ATLETICO RACALE-MESAGNE 1-3
RETI: 2′ Ruberto (AR), 24′ Rolli (M), 44′ e 67′ Mummolo (M)

ATLETICO RACALE: Corallo (46′ Reho), Filoni, Verardo, Decillis (70′ Ciullo), De Icco, Garofalo (84′ Aloisi), Tartaglione (46′ Suppressa), Ciurlia, Migali (46′ D’Amore), Castrì, Ruberto. In panchina: Margagliotti, Spagnolo. All. Corallo.

MESAGNE: Lamarina, Camisa, Coccioli, Stabile, Angelè, Nyassi, Rolli, Gioia (71′ Morleo), Molfetta (85′ Marti), Lazzoi (56′ Caliandro), Mummolo. In panchina: Di Lauro, Rosato, Greco, Tidiane. All. Marangio.

ARBITRO: Minerba di Lecce.

NOTE: ammoniti Verardo, Decillis, Ciurlia, Migali (AR), Coccioli, Gioia, Molfetta, Morleo (M).

Marco MONTAGNA
Giornalista pubblicista dal 2012, fondatore e direttore responsabile di SalentoSport, collaboratore di Tuttomercatoweb dal 2009, corrispondente per Piazzasalento dai Comuni di Melissano, Racale e Alliste dal 2011 al 2017, collaboratore per la redazione sportiva del Nuovo Quotidiano di Puglia dal 2015.

Articoli Correlati