ATLETICO RACALE – Caso Mele (Uggiano), la società: “Due pesi e due misure”

"Dopo aver appreso che il giudice sportivo ha squalificato per solo 6 giornate il portiere dell'Uggiano, Mele, non riusciamo a comprenderne il motivo!"

atletico racale logo

Riceviamo e pubblichiamo una nota dell’Atletico Racale, a nome del suo direttore sportivo Mauro Margarito, dopo la squalifica per sei giornate del portiere dell’Uggiano Ivan Mele in seguito all’espulsione ricevuta domenica scorsa durante Atletico Racale-Uggiano.
“Quando si dice due pesi e due misure! Dopo aver appreso che il giudice sportivo ha squalificato per solo 6 giornate il portiere dell’Uggiano, Mele, non riusciamo a comprenderne il motivo! Non riusciamo a comprendere perchè il giudice sportivo ha interpretato in due modi diversi due episodi identici: l’aggressione di Mele a tre nostri giocatori, e l’aggressione di un giocatore del Moles a 2 giocatori del Martina Franca (Moles- Martina Franca è una partita del girone A di Promozione). Cosa avrà convinto il giudice sportivo a classificare il comportamento del giocatore del Moles come “gioco violento” e quello di Mele “comportamento antisportivo”? Eppure a sommesso pensiero di questa società,  il comportamento tenuto da Mele è, oltre che volontario, pure premeditato; infatti Mele prima sgambetta Migali (per farlo cadere a terra) e poi lo colpisce vigliaccamente da dietro con ferocia inaudita. Altrettanto premeditati sono i pugni e gli schiaffi che distribuisce ai nostri giocatori che accorrevano per evitare il peggio. Ci aspettavamo che di tale aggravante il giudice sportivo avesse tenuto conto nel comminare la squalifica al Mele, come parimenti aggravante è il fatto che Mele non ha mai mostrato alcun segno di pentimento per l’ignobile gesto, invece il giudice ha considerato il tutto quasi come un’attenuante. Abbiamo il serio sospetto che l’accorto giudicante con tale decisione abbia creato un precedente che autorizzerà i giocatori in campo ad essere violenti. Condanniamo fermamente tale tipo di calcio perchè siamo convinti che il calcio, come gli altri sport, deve unire e non dividere! Siamo altrettanto convinti che l’Uggiano non ha le nostre convinzioni, infatti anziché chiedere scusa che un proprio tesserato si è comportato da infame, ha pensato bene di presentare ricorso non capiamo ancora il perchè! Saremo veramente curiosi di sapere al più presto i motivi sui quali il ricorso si fonda, sapendo già  che ci divertiremo non poco…. come dire: dilettanti allo sbaraglio”. 

Tropical Store

Redazione SS
Nata nell'agosto 2010; vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone; eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento" organizzato dalla redazione della testata on-line giovanissimidelsalento.com; presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati