MARTINA FRANCA – Tilia: “Campionato iniziato e proseguito male”, Cari: “Siamo stati ingenui”

tilia e rajcic foto asmartinafranca 1947 it

Foto: Tilia con Rajcic - @asmartinafranca1947.it

In sala stampa, al fischio finale del match tra Martina Franca e Monopoli, giunge il presidente Tilia per il quale “bisogna essere onesti e realisti: il nostro campionato è cominciato male e sta continuando così. Avevo detto che Il nostro campionato è finito a Pagani e così è stato, per cui siamo coscienti che dobbiamo andare a fare i play-out. Del resto, e la mia è un’amara soddisfazione, ci siamo fatti trasportare dalla piazza col cambio dell’allenatore, ma le cose, come temevo, non sono cambiate. Oggi, più che essere rammaricato, sono rassegnato nel senso che è impossibile pensare che possiamo raggiungere la salvezza diretta”. 

Sull’espulsione di Baclet, Tilia ironizza: “Mi piacerebbe chiedere all’arbitro del perché non ha ammonito i giocatori del Monopoli in occasione dell’esultanza sotto il settore ospiti, identica a quella di Baclet. Mi aspettavo un rigoretto contro e, anzi, lo ringraziamo di non averci dato un rigore contro”. Per Tangorra, allenatore degli ospiti, l’analisi è molto chiara: “Ci sono state due partite. Una del primo tempo, in cui l’approccio non mi è piaciuto, ed una del secondo tempo. Questo spiega il perché noi siamo in questa posizione di classifica. Ai punti, forse, abbiamo vinto noi, ma se giochiamo come abbiamo giocato il primo tempo faremo molta fatica”.

Cari, invece, non condivide il pensiero del presidente Tilia: “Finché la matematica non ci dice che dobbiamo andare a fare i playout, ce la giocheremo. Oggi ho comunque visto una buona squadra, ma paghiamo a caro prezzo la circostanza che molti dei nuovi vengono da un periodo di inattività e già dopo mezzora erano affaticati”. Sull’espulsione di Baclet, il tecnico romano è laconico: “Non doveva andare lì e commettere questa ingenuità, ma il problema non è solo questo. In occasione dei due gol subiti, siamo stati noi ingenui a non gestire il pallone, a non guadagnare una punizione, a non perdere tempo. Per una squadra che si deve salvare, questi sono alcuni dei mezzi per portare a casa punti”, conclude Cari.

E ora il Martina è atteso da un ciclo alquanto impegnativo in cui se la dovrà vedere, nell’ordine, fuori casa con la Juve Stabia e subito dopo col doppio turno casalingo contro Catanzaro e Catania.
Chissà se prevarrà il realismo di Tilia o l’ottimismo di Cari.

Articoli Correlati

  • rizzo-coribello LECCE – Rizzo sul Catania: “Una squadra arrabbiata con Lodi a dettare i tempi”. Pacilli e Marino ok

    “Lavorare reduci da una vittoria aiuta sempre. Ripartiamo dalla prestazione offerta con il Trapani, di carattere, attenzione e determinazione”. Così Robertino Rizzo alla vigilia di Catania-Lecce, in programmi domani sera, in terra siciliana, con calcio di inizio fissato alle ore 20.30. “Questa mattina abbiamo svolto la rifinitura in Calabria – ha aggiunto – Pacilli e Marino…

  • magri-di-campi VIRTUS FRANCAVILLA – Magrì: “Polverone politico sulla questione stadio. Ora religioso silenzio”

    Il presidente onorario della Virtus Francavilla, Antonio Magrì, ha posto chiarezza col seguente comunicato sulla questione legata al “Giovanni Paolo II”. “Ancora una volta – si legge nella nota diffusa dal club biancazzurro – apprendo con stupore che una mia dichiarazione sulla questione stadio ha dato vita ad un polverone politico con diverse prese di…

  • bleve caputo LECCE – Doppio movimento di portieri: Bleve parte, blindato Chironi

    Movimento di portieri in casa Lecce. La società ha appena ufficializzato l’allungamento del contratto con Gianmarco Chironi, estendendolo sino al 30 giugno del 2020. Contestualmente i giallorossi hanno ceduto, a titolo temporaneo e con diritto d’opzione, il diritto alle prestazioni sportive di Marco Bleve alla Ternana Calcio. Per Bleve si tratta, quindi, di approcciarsi al…

  • Comunicato ufficiale Taranto TARANTO – Ufficio stampa e segreteria si rifanno il look

    Il Taranto prosegue l’opera di allestimento del nuovo organigramma societario, che si colora di rosa. A pochi giorni dalla presentazione ufficiale del tecnico e del direttore sportivo, la società presieduta da Elisabetta Zelatore annuncia gli arrivi di Ninni Cannella, in qualità di addetto stampa e della signora Mariagrazia Sigrisi, a capo della segreteria. A fargli…

  • caturano-salvatore-lecce-leccesetteIT LECCE – Meluso blinda Caturano: “Lo vogliono? Costa almeno due milioni”. Agostinone saluta

    Ancor prima dell’inizio del campionato, il Lecce è costretto a difendersi da un attacco avversario. Non parliamo di sfide sul campo bensì dietro la scrivania, poiché il neo retrocesso Pisa si è lanciato a capofitto alla ricerca di un attaccante il cui profilo risponde al nome di Salvatore Caturano. Il tecnico dei toscani Carmine Gautieri ha…

Lascia un commento