Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Primavera corsara a Verona, decidono Salomaa e Gonzalez

Dopo due pareggi, arriva la prima gioia per la Primavera del Lecce che passa a Verona con un gol per tempo. Decidono una rete di rapina di Salomaa e un rigore di Gonzalez.

I ragazzi di Vito Grieco (squalificato, in panchina il suo vice Luca Salvalaggio) sono stati artefici di una prova di carattere contro una squadra attrezzata per l’alta classifica, benché neopromossa come i giallorossi. Inaugura il taccuino della cronaca un tiro alto di Vulturar dal limite. Rispondono i veronesi con un tentativo di Terracciano, palla al lato. Al 24′ ancora locali in evidenza con un gran tiro a giro di Florio, pronto Borbei a deviare in corner. Al 35′ grandissima doppia occasione per il Lecce, prima con Back, poi con Burnete: in entrambi i casi, Boseggia si supera. Al 36′ si fa vedere Gonzalez con un diagonale insidioso che si spegne sul fondo di un soffio. Al 45′, poi, arriva il gol salentino: Boseggia stoppa male un comodo pallone, pasticciando coi piedi. C’è lì vicino Salomaa che raccoglie il regalo di Natale anticipato e deposita in fondo al sacco. Al riposo è 0-1.

Il Verona è aggressivo nelle prime fasi della ripresa, a caccia del gol del pari. Bragantini sciupa un’ottima palla gol, calciando fuori da invitante posizione. Al 56′ c’è un infido tiro-cross di Schirone, parato da Borbei. Al 61′ ancora Lecce pericoloso con una pennellata di Vulturar su calcio piazzato, palla che sorvola la traversa di mezzo metro. Il Lecce tiene bene, non soffre più di tanto e, al minuto 80, raddoppia. Cross dal fondo di Lemmens, Pierobon aggancia Burnete, forse involontariamente, ma per Andreano è rigore. Trasforma Gonzalez che spiazza Boseggia, depositando il pallone alla sua sinistra. Nei minuti finali i giallorossi chiudono la serranda e rischiano solo in pieno recupero di prendere il gol della bandiera, prima con un tiro di Schirone che scheggia il palo, poi con un destro di Bosilij che va via di poco.

Primo successo, quindi, per il Lecce, autore di una prova pressoché perfetta. Mercoledì turno di Coppa: all’Heffort ci sarà la visita della Salernitana (ore 13). Domenica, sempre a Parabita, alle ore 11, ritorna il campionato: avversario di turno sarà il Genoa.

IL TABELLINO

Verona, antistadio “Guido Tavellin”
sabato 18 settembre 2021, ore 11
Primavera 1 2021/22 – giornata 3

VERONA-LECCE 0-2
RETI: 45′ Salomaa, 80′ Gonzalez rig.

VERONA (4-3-3): Boseggia – Calabrese (46′ Redondi), Bernardi, Terracciano, Coppola – Squarzoni, Turra (46′ Schirone), Pierobon – Florio, Bragantini (81′ Cazzadori), Bosilj. A disposizione: Toniolo, Patuzzo, Ebengue, Diaby, Grassi, Caia, Minnocci, Patanè, Colistra. Allenatore: Nicola Corrent.

LECCE (4-33): Borbei – Lemmens, Hasic, Ciucci (45+2′ Torok), Scialanga – Gonzalez, Vulturar, Macrì – Salomaa (87′ Trezza), Burnete, Back (60′ Milli). A disposizione: Samooja, Russo, Marti, Dreier, Felici, Daka, Coqu. Allenatore: Luca Salvalaggio (Grieco squalificato).

ARBITRO: Andreano di Prato.

NOTE: ammoniti Pierobon, Terracciano (V), Lemmens, Burnete, Torok (L). Recupero: 3+2′ pt, 5′ st.

(foto: archivio Stella)