Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

FEMMINILE – Il Lecce Women spreca, la Ternana ringrazia: beffate in extremis le giallorosse

Passo falso casalingo del Lecce Women, sconfitto nei minuti di recupero dalla Ternana, a segno con Castaneda su azione da corner. Una beffa atroce per le giallorosse che pagano a caro prezzo i tanti errori commessi sotto rete soprattutto nel primo tempo. Per le ragazze allenate da Vera Indino è la seconda sconfitta della stagione tra campionato e Coppa Italia, ma lascia l’amaro in bocca per la maniera in cui è maturata.

Non meritavamo assolutamente di perdere – sottolinea l’allenatrice della formazione giallorossa, espulsa nel finale per proteste -. Abbiamo gettato al vento una grande occasione per accorciare sulla capolista. Sono convinta che questa sconfitta ci aiuterà a crescere. È importante però capire gli errori commessi per ripartire con maggiore determinazione. Anche perché domenica giocheremo a Palermo, contro la seconda in classifica, e servirà una gara perfetta per tornare a casa con un risultato positivo”.

Vera Indino si sofferma sugli errori commessi dalle sue ragazze: “In tanti anni di calcio non ricordo tante occasioni da rete fallite nei primi minuti di gioco – sottolinea –. Se fossimo andate sul 3-0 dopo dieci minuti non ci sarebbe stato niente da dire: pensate che dopo appena 35 secondi dal fischio d’inizio abbiamo fallito un’occasione a porta vuota. Se abbiamo ambizioni di primato non possiamo assolutamente commettere certi errori. La gara è stata in assoluto controllo dall’inizio alla fine, alla Ternana abbiamo concesso un solo tiro, su punizione, da circa quaranta metri. Poi, però, ci siamo colpevolmente distratte al primo minuto di recupero lasciando un’avversaria libera di colpire di testa nell’area piccola: un errore gravissimo che abbiamo pagato a caro prezzo. E fa ancora più rabbia sapere che quel calcio d’angolo non c’era”. Da domani si comincerà a preparare la sfida di Palermo che precederà la sosta di Pasqua.

IL TABELLINO

LECCE WOMEN-TERNANA 0-1
RETI: 46′ st Castaneda

LECCE WOMEN: Shore, Bengtsson, Felline, Guido, Costadura, Bergamo (20′ st Marsano), Tomei, Tirabassi, Capello, D’Amico, Cazzato. A disp. Rizzon, Margari, Durante, Maci, Spedicato, De Punzio, De Benedetto. All. Indino.

TERNANA: Money, Fiorella, Acini, Vaccari, Bartolucci, Makulova, Del Prete (36′ st Ciccarelli), Quirini, Coletta, Castaneda, Colby, Cianci. A disp. Marescalchi, Brozzi, Mazzieri, Conti, Antonini, Acquafredda. All. Migliorini.

ARBITRO: Spasari di Soverato.

NOTE: Gara giocata a porte chiuse sotto una incessante pioggia, forte vento, terreno pesante. Ammonite: Guido e Costadura (L), Ciccarelli (T). Espulsi: 47′ st Indino per proteste. Recupero: pt 0′; st 2′.

RISULTATI (giornata 12): Crotone-Trani 0-2, Lecce Women-Ternana 0-1, Monreale-Formello 0-3, Res Roma-Chieti 2-2, Sant’Egidio-Palermo 1-5. Ha riposato Pescara.

CLASSIFICA: Res Roma 26, Chieti e Palermo 25, Lecce Women 21, Trani 16, Pescara 13, Formello 12, Ternana 11, Monreale 10, Sant’Egidio 8, Crotone 1.

PROSSIMO TURNO (28.03): Apulia Trani-Res Roma, Palermo-Lecce Women, Ternana-Monreale, Formello-Pescara, Chieti-S. Egidio. Riposa: Crotone.

(foto: ©SalentoSport/Coribello)