Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

in foto: M. Vadacca (archivio)
copyright: SalentoSport

UGENTO – Primi due mattoncini: confermato Oliva, ingaggiato Vadacca

L’Ugento Calcio comincia a muovere le prime pedine in vista dell’esordio nel campionato di Serie D. Nelle scorse ore sono state ufficializzate due importanti notizie: la conferma di Mimmo Oliva sulla panchina giallorossa e l’ingaggio di Massimiliano Vadacca che ricoprirà il ruolo di responsabile dell’area tecnica.

Per l’allenatore originario di Francavilla Fontana si tratterà della settima stagione alla guida dell’Ugento. La sua riconferma era nell’aria dopo la splendida cavalcata con cui la sua squadra, nella stagione appena conclusa, ha sbaragliato la concorrenza ed è approdata in Serie D dalla porta principale, senza passare dai playoff. Fu Oliva a condurre il giovane sodalizio ugentino dalla Prima Categoria all’Eccellenza in tre campionati, dal 2016/17 al 2018/19, rimanendo in panchina sino alla stagione 2020/21. Dopo le esperienze al Gallipoli Football e alla Toma Maglie, Oliva ritornò a Ugento nel giugno del ’23, rilevando la panchina che fu di Andrea Salvadore, trionfando, poi, nel campionato andato in archivio poche settimane fa.

Il nome nuovo è quello di Vadacca, classe 1973, nativo di Copertino. Da calciatore ha collezionato quasi 400 partite tra Serie C1 e C2 cui si aggiungono otto presenze in Serie B con la Salernitana, ai tempi di Delio Rossi e Franco Colomba. Vadacca è un nome molto familiare soprattutto per i tifosi del Casarano – con la cui casacca ha militato in Serie C1 nella prima metà degli anni ’90 – e dell’Atletico Tricase – con cui ha giocato in C2 negli anni a cavallo del nuovo secolo. Appesi gli scarpini al chiodo, il neo dirigente dell’Ugento, da allenatore, ha guidato Manfredonia, San Severo e Castelfidardo in Serie D ed ha alternato il ruolo di vice allenatore a quello di collaboratore tecnico alla Fermana in Serie C.

“Con Oliva – spiega il presidente Massimo De Nuzzoc’erano le basi per proseguire insieme, abbiamo trovato subito massima intesa e condivisione di obiettivi. La sua riconferma è meritata dopo la grande cavalcata dell’Ugento che è arrivato in D senza passare dai playoff, grande merito a lui e al suo staff”. E così prosegue su Vadacca: “È un esperto conoscitore di calcio, è molto conosciuto nell’ambiente e ha moltissime conoscenze nel settore. Nella nostra realtà c’è bisogno di competenze e abbiamo puntato su di lui perché pensiamo possa essere un valore aggiunto nella collaborazione tecnica col mister per individuare quelle figure sportive che possano fare al caso nostro. Siamo contenti – conclude De Nuzzoper il riscontro che ha avuto la notizia del suo ingresso nella nostra società, vuol dire che siamo sulla strada giusta”.  

(Nuovo Quotidiano di Puglia)