Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

UGENTO – Oliva, il Gallipoli all’esordio stagionale: “Sarà un onore per noi giocarci contro”. E sul campionato dice…

Oltre un mese di lavoro sul campo e un mercato mirato per cercare di ritagliarsi anche in questa nuova annata un ruolo importante, con in panchina un uomo dal grande carisma come Mimmo Oliva; tutto questo è il nuovo Ugento, che domani darà inizio alla nuova annata nel match di andata di primo turno di Coppa Italia Eccellenza che vedrà i giallorossi affrontare il nuovo Gallipoli di mister Andrea Salvadore: “Dopo oltre un mese di lavoro le sensazioni sono abbastanza positive – esordisce Mimmo Oliva , i ragazzi si sono allenati duramente e ad essere sincero ho trovato gente motivata e con molto spirito di sacrificio, nonostante era quasi impossibile dare il massimo con temperature così alte; certo c’è ancora tantissimo da migliorare specialmente a livello tecnico e tattico poiché abbiamo cambiato qualcosina quindi occorre il tempo per inserire i nuovi e rodare i meccanismi. Domenica – prosegue Oliva -, affronteremo il Gallipoli una squadra dal grande blasone calcistico, quindi per noi piccola realtà sarà un onore giocarci contro, cercando di dare sempre il massimo, perché partire bene è certamente positivo; sarà sicuramente una partita molto dura e contro una squadra che in poco tempo è riuscita ad organizzarsi molto bene”.

Un mercato in piena sintonia con il diesse Loris Bavone, ha fatto dell’Ugento una squadra che ad oggi sembra poter rappresentare la classica mina vagante, ma Oliva da uomo esperto e navigato preferisce volare basso: “Sono soddisfatto di quanto fatto in sede di mercato – racconta il tecnico ex Casarano –, mi aspetto molto dai  miei ragazzi, specialmente dai nuovi acquisti gente come Maiolo, Sciacca, Martinez, Sansò e Paladino, calciatori che seppur giovani conoscono bene la categoria perciò da loro pretendo tantissimo come pretendo tantissimo anche del gruppo rimasto dall’anno scorso. Occorrerà lavorare sodo per farci trovare pronti, senza grandi proclami e ambizioni, perché sappiamo bene che per noi quest’anno la salvezza sarà come aver vinto il campionato”.

Nella serata di giovedì sono stati diramati i calendari, con l’Ugento che inizierà il proprio campionato contro il Barletta 1922, proseguendo poi nel primo mese con altre sfide tanto affascinanti quanto ostiche: “Quest’anno secondo me sarà un campionato molto livellato sia nelle zone alte sia nelle zone basse della classifica; nonostante dei rallentamenti iniziali, è venuto fuori un girone di ferro, con compagini del calibro di Barletta, Corato, Fortis Altamura e Martina che hanno costruito degli organici veramente importantiNoi partiremo subito affrontando il Barletta quindi già con un impegno molto difficile. Nelle prime sei giornate affronteremo oltre ai biancorossi, la Fortis, e il Martina squadre che ho citato prima e seriamente candidate ad un ruolo da protagonista, quindi non sarà  un avvio semplice per noi –  conclude Oliva , ma nonostante ciò lavoreremo sodo per cercare di farci trovare pronti senza lasciare nulla al caso”.