Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

UGENTO – Il presidente De Nuzzo fa un passo indietro: “Lascio dopo sei anni di successi. Manterremo i nostri impegni”

Tra le sorprese più belle del Campionato d’Eccellenza, vi è senza alcun dubbio l’Ugento di mister Mimmo Oliva. In casa giallorossa però a pochi giorni dallo scontro diretto playoff contro la Vigor Trani, ci sono da registrare le dimissioni del presidente Massimo De Nuzzo, che, attraverso una nota ufficiale, annuncia la difficile decisione: “A questo punto del campionato – si legge – raggiunto il traguardo della salvezza e con i playoff in prospettiva, traguardo inimmaginabile a inizio campionato, ritengo di aver raggiunto il mio personale obiettivo e concluso questo mio percorso. Pertanto da oggi, pur continuando comunque a mantenere gli impegni presi per la stagione ancora in corso, non sono più presidente dell Ugento Calcio. È una decisione maturata con una certa emozione – prosegue De Nuzzo -, che già avevo anticipato tempo fa a qualcuno, presa con la lucidità e la consapevolezza che possa servire per il bene dell’Ugento come atto di responsabilità, dare una scossa all’ ambiente per non vanificare tutto ciò che è stato fatto in questi anni e nella convinzione che per questa società siano necessarie basi più solide al fine di portare avanti il progetto sportivo. L’Eccellenza è un campionato che mette a dura prova le fondamenta societarie di qualsiasi sodalizio, non bisogna sbagliare e la passione da sola non è sufficiente. Ritengo pertanto che serva una struttura societaria solida e ben organizzata che possa permettere di programmare con più serenità il futuro perché in pochissime persone non si possono affrontare situazioni complesse e al contempo impegnative. Oltretutto, vi sono motivazioni personali che mi spingono a ciò, la categoria richiede molto tempo e soprattutto molto impegno personale, e dopo tutti questi anni non mi è più possibile. Credo anche che sia fisiologico dare spazio a nuove figure che mi auguro e spero si possano avvicinare e che abbiano la forza e gli stimoli giusti per affrontare al meglio le stagioni a venire. Lascio dopo sei stagioni, eravamo in Prima Categoria nella stagione 2014/2015. In questi anni, due campionati vinti e altrettante storiche promozioni per il calcio cittadino. Ed oggi siamo in Eccellenza. Abbiamo fatto veramente tanto”.

“Se mi è permesso – aggiunge De Nuzzo, l’unico merito che vorrei concedermi con orgoglio è quello di aver saputo scegliere le persone, ed aver ottenuto il massimo da ognuno. Non è stato facile, niente è stato regalato, ho affrontato di tutto e non mi sono mai arreso. Nel bene e nel male. E ci ho messo sempre la faccia. I risultati di oggi sono il mio regalo. Credo di aver dato tutto me stesso in questi anni, e l’ho fatto per passione per questo bellissimo sport e per l’amore verso la mia Città. Abbiamo creato una bella realtà sportiva, insieme ad un grande gruppo di amici e persone vicine che ho ringraziato privatamente. E insieme a loro sono fiero ed orgoglioso dei risultati raggiunti. Sarò sempre vicino all’Ugento Calcio e ne seguirò le sorti”. 

 

Così conclude la nota: “Ringrazio i ragazzi che vestono e che hanno vestito la maglia giallorossa ai quali ho voluto e vorrò per sempre bene, tutti i tecnici, un sentito ringraziamento a mister Oliva e il suo staff, i collaboratori, i più vicini consiglieri, gli amici, i tifosi e gli appassionati. Ringrazio gli organi Federali per il continuo e sempre vicino ascolto a sostegno di ogni esigenza, ringrazio gli sponsor, il Sindaco e l Amministrazione per l’attenzione e la sensibilità al progetto dimostratami in questi anni. Lascio con l’auspicio che la società sia guidata con spirito costruttivo e che non si perda ciò che con tanto sudore e fatica è stato raggiunto a partire dai miei predecessori fino a me, e soprattutto mi auguro che chi subentri voglia solo il bene dell’Ugento Calcio. Almeno quanto ne ho voluto io.

Infinitamente GRAZIE a tutti. È stato un onore”.

Massimo De Nuzzo