Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

foto: V. Tisci

ECCELLENZA – Verso la riconferma dei due gironi ma con i playoff. Tisci: “Incontro utile e produttivo”. Out Grottaglie

Si va verso la conferma dell’Eccellenza pugliese a due gironi, con introduzione dei playoff. Questo quanto emerso dalla riunione di ieri sera a Bari, promossa dalla Lnd Puglia e dal suo presidente, Vito Tisci, a cui hanno partecipato il Direttivo Lnd, i rappresentanti di Aiac e Aic Puglia e le società di Eccellenza, più quattro club di Promozione in odore di Eccellenza (Avetrana, Foggia Incedit, Novoli e Orta Nova).

Presenti fisicamente 19 club di Eccellenza, più due con delega. Le parole del presidente Tisci: «I rappresentanti legali di Matino e Otranto mi hanno chiamato delegandomi ogni scelta e mostrandomi la propria vicinanza. Vedremo cosa accadrà nelle prossime settimane: quando si discute in maniera costruttiva e non strumentale il discorso cambia completamente. Il prossimo 26 luglio è in programma una riunione di Consiglio Direttivo che ratificherà le decisioni assunte sulla scorta di quanto proposto dalla maggioranza delle Società di Eccellenza intervenute».

Secondo quanto riferisce la Lnd Puglia, il 98% delle società ha confermato la volontà di mantenere l’Eccellenza a due gironi, con l’introduzione dei playoff. Per quanto concerne la Coppa Italia, invece, è stato proposto di programmare gli accoppiamenti eliminatori attraverso un sorteggio semi-integrale (effettuato per ciascun girone di competenza), al posto di adottare il vecchio criterio della vicinanza geografica. «È stato un incontro molto utile e produttivo – ha proseguito Tiscipertanto posso ritenermi soddisfatto. Abbiamo proposto alle nostre Società di Eccellenza quattro possibili soluzioni per il nuovo format del campionato regionale, cercando di valutare attentamente cosa non ha funzionato nel recente passato. I dirigenti intervenuti sono stati collaborativi, dimostrando di apprezzare gli sforzi fatti dal Comitato Regionale per innalzare il livello di competitività della nostra Eccellenza a partire da questa stagione sportiva e per il futuro. Sono molto fiducioso: dopo due anni di pandemia, il calcio dilettantistico può ripartire con motivazioni ancora più grandi”. Non ci sarà il Grottaglie, che ha rinunciato, ufficialmente, all’iscrizione in Eccellenza: «Perdiamo una grossa realtà – ha chiosato Tisci -, ma auguro a tutta la città una pronta risalita nelle categorie di sua pertinenza».